fbpx

Reggio Calabria: “richiediamo il piano industriale con il quale la Sacal ha vinto la gara per la concessione trentennale dello scalo reggino”

La Filt-Cgil di Reggio Calabria chiede alla Sacal il piano industriale con il quale ha vinto la gara per la concessione trentennale dell’Aeroporto dello Stretto e dell’Aeroporto di Crotone

aeroporto dello stretto alitalia (13)La Filt-Cgil di Reggio Calabria chiede alla Sacal il piano industriale con il quale ha vinto la gara per la concessione trentennale dell’Aeroporto dello Stretto e dell’Aeroporto di Crotone. “Chiediamo pubblicamente, in attesa del nuovo Consiglio di Amministrazione della SACAL SpA, al Collegio Sindacale deputato a convocare l’assemblea dei Soci, di fornirci il piano industriale con il quale la Sacal ha partecipato e vinto la gara per la concessione trentennale di Reggio Calabria e di Crotone. E’ oltremodo stucchevole che la SACAL in tutti i suoi organi, peraltro nella situazione giudiziaria in cui si trova, continui a negare a chi lo richiede, e ne ha titolo per averlo, il piano industriale. Del resto, il piano industriale presentato all’ENAC dovrebbe esplicitare gli investimenti previsti, i tempi di realizzazione, la capacità espansiva negli anni degli scali, la riqualificazione dei servizi, la capacità commerciale con i diversi vettori e, non per ultimo, la quantità di lavoratori da occupare, le loro funzioni e la loro prospettiva.

Per questi motivi vogliamo il piano industriale. Al presidente Oliverio chiediamo di non accapigliarsi sul fatto se il modello organizzativo della SACAL debba essere rappresentato da un Amministratore Unico o da un Consiglio di Amministrazione, ma di arrovellarsi il cervello su come rilanciare moralmente e organizzativamente lo scalo di Lamezia e quelli di Reggio e Crotone e, soprattutto, per dare prospettiva occupazionale a tutti i lavoratori. La Giunta Regionale può dire cosa pensa dei bandi emanati per la selezione del personale di Reggio e Crotone? Come sono stati costruiti? Il lavoro a tempo indeterminato è ancora un obiettivo da percorrere? Infine, la Giunta Regionale vuole finalmente convocare le parti sociali?” conclude.