Reggio Calabria: corso avanzato in europrogettazione “Fmb tubes” partner della Mediterranea

Samuele FurfaroL’impresa reggina ‘FMB Tubes’ è fra i soggetti protagonisti del nuovo corso avanzato in Europrogettazione istituito dal dipartimento di Giurisprudenza dell’università “Mediterranea” di Reggio Calabria, dal Cat-Lab (il laboratorio delle risorse culturali ambientali e turistiche dello stesso ateneo) e dall’associazione “Qualiy life management”. La “FMB Tubes” è, da oltre un decennio, una delle aziende leader nel Mezzogiorno nel campo della carpenteria metallica e nella costruzione di manufatti prefabbricati e, di recente, proprio in virtù della riconosciuta esperienza nel settore ha eseguito l’installazione (unica azienda del Sud aggiudicataria di tale fornitura) di circa cento moduli abitativi prefabbricati nei centri di accoglienza allestiti nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto, nelle province di Perugia e Macerata. La mission dell’azienda reggina guarda con decisione anche alla formazione ed è in questa direzione che “FMB Tubes” ha deciso di sposare il progetto avviato dall’ateneo reggino e giunto quest’anno alla sua seconda edizione, facendosi carico di una delle trenta borse di studio previste all’interno del workshop che si svolge sotto il coordinamento della professoressa di economia industriale ed economia applicata, nonché direttore del Cat-Lab, Michela Mantovani.

“Crediamo fortemente in questa iniziativa – spiega Samuele Furfaro, direttore finanziario di “Fmb Tubes” – perché riteniamo che il tessuto produttivo locale debba svolgere un ruolo di primo piano anche nell’ambito degli interventi che toccano da vicino il mondo della formazione professionale. In tal senso abbiamo accolto con grande entusiasmo l’idea lanciata dalla professoressa Mantovani, che ringraziamo per la disponibilità, tesa a coinvolgere sinergicamente in questa azione i vari attori del territorio. L’europrogettazione è una materia strategica nelle dinamiche che interessano la crescita e lo sviluppo del territorio, specie in un contesto come quello calabrese che guarda con grande fiducia e attesa al quadro di interventi previsti dalla programmazione comunitaria e ai connessi strumenti finanziari a favore dell’occupazione. La partecipazione al workshop – conclude Furfaro – per noi è anche una ghiotta opportunità di entrare in contatto con profili altamente specializzati con i quali il mondo dell’impresa ha assoluta necessità di confrontarsi”. Soddisfazione per la collaborazione fra l’ateneo e l’azienda reggina è stata espressa anche dalla professoressa Mantovani: “L’impostazione complessiva di questo workshop – afferma – va ben oltre gli aspetti meramente teorici, puntando sulle capacità dei partecipanti di mettere in pratica le conoscenze acquisite. Sotto questo profilo, dunque, riteniamo indispensabile il pieno e fattivo coinvolgimento non solo delle istituzioni territoriali ma anche del mondo imprenditoriale e ci fa molto piacere poter registrare la partecipazione di “FMB Tubes” il cui know how costituisce un valore aggiunto per l’intero corso. E’ questa la strada che intendiamo percorrere – conclude Mantovani – per rilanciare, in un’ottica moderna e innovativa, la formazione specialistica sul territorio e auspichiamo che anche altre realtà del tessuto produttivo possano presto compiere una scelta analoga”.