Reggio Calabria: al Teatro Cilea il musical “Odissea. Verità, lealtà, libertà”

LocandinaOdissea“Se il destino di Itaca fosse nelle mani di Penelope… Se il passato fosse il futuro ed il tempo collassasse”. Scordate l’Odissea così come la conoscete, dimenticate i viaggi di Ulisse, la tela di Penelope, l’isola di Nausica e la Maga Circe, o meglio dimenticate le loro gesta per come le narrava Omero perché loro ci saranno comunque ma non sarà il Viaggio di Ulisse ma bensì quello di Penelope. Il Festival delle Arti della Magna Grecia” ideato e prodotto dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte”, nell’ambito del PISU di Reggio Calabria, propone all’interno della sua programmazione una produzione inedita dal titolo “Odissea. Verità, lealtà, libertà” in scena al teatro Francesco Cilea il 19 e 20 Aprile con due matinèe per le scuole e uno spettacolo serale alle ore 21. Si tornerà alla narrazione delle antiche gesta greche, al tempo in cui verità, lealtà e libertà erano valori che ogni guerriero doveva mantenere e guadagnare anche a costo della propria vita per poi però rifiondarsi in un futuro non ben definito senza una vera e propria collocazione spazio – temporale. Questa versione dell’Odissea si pone come obiettivo quello di invertire il punto di vista delle cose, capovolgere le conoscenze, mantenendo sempre al centro di tutto l’uomo e la sua umanità. Un cast interamente reggino formato da professionisti e giovani di grande talento come la cantante Meriam Jane accompagnata in scena da Andrea Stillitano nei panni di Telemaco, Alfredo Romeo (Ulisse), Giusy Battaglia (La Musa), Aurora Angelone (Maga Circe), Ivan Pizzimenti (Nausica), Antonella Postorino, Sara Costantino, Ioana Trovato e Fiorella Angelone (Le Sirene), Domenico Calarco (Re Alcino), Roberto Luce (Laerte), Giada Barillà (Euriclea), Rebecca Plutino (Eumeo), Daniel Paola (Re dei Proci) e Benvenuto Marra (voce narrante). Uno staff completo e competente diretto da Elena Pietropaolo che farà viaggiare gli spettatori con effetti speciali, immagini 3D interattive create da Antonio Rieto, le musiche e i testi di Vincenzo Beltempo, i costumi di Renè Bruzzese, il make-up di Roberto Aloisio e i gioielli di Alessia Teocle faranno rivivere i personaggi del leggendario poema omerico impreziosito dal corpo di ballo della DIP-Dance in Park e dieci ginnaste le cui coreografie sono curate da Noemi Verduci. Tra le prossime iniziative del Famag anche gli stage di musica “Dagli Aedi. Dai ritmi tribali, alla musica liquida” che coinvolgeranno i giovani studenti dell’istituto tecnico “Panella–Vallauri” il 20 e 21 Aprile. Per info sulle iniziative del Festival delle Arti della Magna Grecia è possibile consultare il sito ufficiale www.festivalartimagnagrecia.it . I biglietti degli spettacoli sono disponibili al botteghino del teatro “Cilea” e al numero 329.4558555