fbpx

Primarie Pd, Orlando: “ricorso pendente e molto pesante sul congresso di Reggio Calabria”

Gli orlandiani fanno sapere che sul congresso a Reggio Calabria vi è un ricorso pendente e molto pesante

primarie_pd_1911_12Ha avuto inizio il rush finale del Pd. Parte il conto alla rovescia ad un mese esatto dalle primarie. Domani infatti si concluderà il voto a livello dei circoli mentre il 5 aprile si terranno le convenzioni provinciali ed il 9 i candidati si confronteranno con i delegati. I renziani segnalano un incremento degli iscritti al PD dichiarando che attualmente vi sono 420 mila mentre nel 2014 erano solo 370mila. “La verita’ e’ che all’indomani della fuoriuscita dei bersaniani ora il partito e’ piu’ unito”, e’ la tesi. Al momento a superare la soglia del 5% necessaria sono Renzi e Orlando. Dopo il voto in circa 2mila circoli l’affluenza e’ al 59,2% e la mozione Renzi e’ al 69,18%, segue quella di Orlando con il 27,06%, per finire Emiliano con il 3,73%. Il comitato del ministro della Giustizia invece dà delle dinamiche diverse. Orlando avrebbe raggiunto il 30,4% mentre Renzi e’ al 65,6% e Emiliano al 5.  Le polemiche non riguardano pero’ soltanto numeri e percentuali di consensi: “Ad ora – spiegano gli orlandiani – non partecipiamo ai congressi di circoli a Crotone, Barletta, Cassino, Castellammare di Stabia, Pompei, Scampia, Quarto. C’e’ poi un ricorso pendente non ancora risolto e molto pesante sul congresso di Reggio Calabria”.