Porto di Gioia Tauro, Giarrusso durissimo: “lo Stato sta con la ‘ndrangheta”

Porto Gioia Tauro “Ho avuto modo di vedere l’accorato appello di un operaio carrista di Gioia Tauro sull’emittente Reggio TV. Mi sono bastati pochi secondi per capire quanto sia profonda la disperazione del popolo calabrese e quanto si senta abbandonato dal governo dei lobbisti, delle grandi imprese che evadono, dei banchieri, dei Marchionne, dei Profumo, dei killer del sud. L’appello del carrista e il pianto di suo figlio la dicono lunga quanto Gentiloni e Del Rio si stiano occupando della crisi del Porto. E’ del tutto evidente che Renzi lo ignorera’ poiche’ svela la totale malafede di un governo di affaristi, monopolisti e truffatori del sud. Renzi in Calabria fa solo passerelle. Lui vuole la morte del Sud e se ne frega altamente del pianto di un padre e di un bambino che si sentono braccati, traditi, sfanculati da questo governo.. Questo e’ il regime che sta con la ‘ndrangheta ed e’ il killer del sud che nelle varie leggi di stabilita’ ha ulteriormente umiliato il popolo del meridione lanciando briciole“. A sostenerlo è il componente della commissione antimafia Mario Michele Giarrusso, Senatore del Movimento.