fbpx

Messina, il Movimento Cristiano Lavoratori si riunisce il primo maggio

Il Movimento Cristiano Lavoratori da oltre venticinque anni è un momento di aggregazione sociale e di riflessione e anche quest’anno si riunirà il primo Maggio

PD_ER_Manifesto_Primo_Maggio.inddIl primo maggio rappresenta per il Movimento Cristiano Lavoratori, da oltre venticinque anni, un momento di aggregazione sociale e di riflessione. Scelto quest’anno il tema cardine delle Settimane Sociali di Cagliari in programma dal 26 al 29 ottobre: “Il lavoro che vogliamo: libero, creativo, partecipativo e solidale”. Un lavoro che metta al centro nuovamente l’uomo capace di generare quel “valore” che contribuisca al benessere della comunità. “Serve guardare allo sviluppo e al protagonismo sociale per garantire dignità, attraverso il lavoro, ai giovani e alle famiglie.

I dati non sono confortanti e mostrano una città sempre più in stallo con un tasso di disoccupazione ancora troppo alto (attorno al 12%, con punte vicine al 40% tra i giovani e vicino al 20% al Sud). Il lavoro rimane un’emergenza e se vogliamo tornare a guardare con ottimismo al futuro, c’è bisogno che vengano attuati non interventi approssimativi e superficiali ma processi di sviluppo realmente concertati con le aggregazioni sociali che guardino all’economia civile ed all’uso sostenibile del territorio. Interventi che questa amministrazione non ha neanche lontanamente tracciato. Bisogna mettere in atto e portare a completamento le opere strategiche per la città che garantiscono mobilità alle persone e sostegno soprattutto al settore terziario e dei servizi”.

Con questo spirito che il movimento ha scelto di trascorrere l’intera giornata a Messina, a partire dalle ore 11.00 con la Santa Messa nella Parrocchia Sacra Famiglia del Villaggio Cep, celebrata da Don Sergio Siracusano, Direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sociale e il Lavoro della Diocesi di Messina, Lipari e S. Lucia del Mela alla quale parteciperanno rappresentanti delle associazioni dei lavoratori e del Sindacato.  La giornata proseguirà in un luogo suggestivo, simbolo di un patrimonio cittadino che unisce la tradizione, lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, il Monastero dei Benedettini a San Placido Calonero’.