fbpx

L’Italia guadagna posizioni nella libertà di stampa, adesso è al 52esimo posto

giornaliBalzo in avanti dell’Italia nella classifica annuale di Reporters sans Frontieres, l’ organizzazione per la libertà dell’informazione, che guadagna 25 posizioni nella classifica mondiale passando dal 77esimo al 52esimo posto. Restano “intimidazioni verbali o fisiche, provocazioni e minacce”, e “pressioni di gruppi mafiosi e organizzazioni criminali”. Tra i problemi indicati anche l’effetto di “responsabili politici come Beppe Grillo che non esitano a comunicare pubblicamente l’identità dei giornalisti che danno loro fastidio”.