Lega Pro, le classifiche di tutti i gironi: i primi verdetti, scontri diretti e le nuove arrivate [FOTO]

 Lega Pro girone A, B e C. Il primo verdetto è stato assegnato in laguna, si attende l’ufficialità del Foggia e le zone play out regalano scontri diretti delicati per la permanenza tra i professionisti

imagesMancano ancora tre giornate al termine del campionato di Lega Pro ed il Venezia è l’unica squadra ad aver ufficialmente raggiunto il suo obiettivo: la promozione in Serie B. Dopo dodici anni i lagunari infatti tornano in cadetteria e lo fanno con il grande entusiasmo di Filippo Inzaghi dove, alla sua prima panchina tra gli arancioneroverdi, vince il primo campionato da allenatore. E’ bastato il punto conquistato nel pareggio contro il Fano per dar via ai festeggiamenti. La Lega Pro in attesa di altri verdetti da il benvenuto a Sicula Leonzio e Fermana (se i gironi dovessero essere confermati con la divisione territoriale utilizzata per questo campionato), la Fermana giocherebbe nel girone B, mentre la Sicula Leonzio nel girone C. A parte il Venezia ed in attesa del Foggia niente sembra deciso nelle zone basse di classifica di tutti e tre i gironi:

  • Girone A:  la Cremonese (72)  completata l’impresa di superare l’Alessandria (71) al primo posto dopo una rincorsa elettrizzante. Disttaccate le inseguitrici, tra queste Lucchese, Livorno, Piacenza, Arezzo , Como che si daranno battaglia nei play off. Per non retrocedere le due squadre romane (Racing 29 e Lupa Roma 31) sono separate solo da 2 punti in ultima e penultima posizione; difficile evitare i play out per Prato e Olbia entrambe ferme a 33p

 

  • Girone B: Venezia promosso! Adesso partite che conducono al posizionamento privilegiato per Parma (66) Pordenone (65) e Padova (62) e possibili derby e/o scontri di alto livello tra compagini quali Reggiana (58)  Gubbio (54) e Sambenedettese (50), fuori il Modena dalla corsa play off fermo a quota 40.  L’ultima in classifica l’Ancona è a -4 dal Fano, penultimo e dopo le aspre polemiche per la vittoria (2 a 0 a Parma); Lumezzane (33), Forlì (34) e Teramo(35)  sperano di tirarsi fuori agguantando il Mantova attualmente a quota 37 punti.

 

  • Girone C: Il Foggia ha un piede in B, si attende l’ufficialità. Il Lecce attenderà la seconda fase per scendere in campo nei play off dove squadre interessanti quali Matera (61) Juve Stabia, Siracusa (54) e Cosenza (51) proveranno ad aggiudicarsi il  posto libero per la cadetteria. Il Taranto (30) è in crisi, lo dimostrano le sconfitte interne prima con Reggina (38) ed ultima Monopoli (37) e domenica a Melfi (31)non può più sbagliare; insieme al derby calabrese Vibonese (32) - Catanzaro  (35) reppresentano gli scontri diretti più interessanti di domenica 23 aprile.