Franco Bitossi a Pontremoli con l’Unvs

CICLISMO-1Basso, Basso…Bitossi! Chi non ricorda la mitica telecronaca di Adriano De Zan dello storico mondiale francese del 1972 di Gap, quando Franco Bitossi perse una maglia iridata che sembrava già sua, sorpassato sulla linea d’arrivo da Marino Basso? Il campione toscano, professionista nel ciclismo dal 1961 al 1978, vincitore di 171 gare e noto anche per il suo “cuore matto” (a causa di attacchi di tachicardia che talvolta lo costringevano a fermarsi in corsa), oggi ha 77 anni e fa parte della neonata sezione dei Veterani dello Sport di Empoli. Recentemente Bitossi ha incontrato a Pontremoli l’ex presidente della sezione di casa “Cio” Tassi e il suo fedelissimo ex compagno di squadra, Ugo Colombo, professionista dal 1964 al 1974, tre volte azzurro e un terzo posto al Giro d’Italia. Un incontro speciale, dominato dagli amarcord e aneddoti negli anni in cui gareggiavano campioni dello spessore di Merckx, Gimondi, Motta, Anquetil, De Vlaeminck e Adorni.