Calabria: l’Osservatorio Ambientale si rinnova

Calabria: l’Osservatorio Ambientale si rinnova

Foto coordinamentoSabato 8 aprile u.s. si è riunita l’Assemblea Provinciale per un resoconto delle attività del trascorso anno sociale e la programmazione di quelle future. Si è proceduto anche al rinnovo degli organi di gestione per il prossimo triennio ed all’unanimità sono stati rieletti Arturo Rocca e Giuseppe Nunziato Belcastro rispettivamente Presidente e Vicepresidente, Decio Tortora coordinatore con incarico di segretario, Dino Audino, Marcello Furiglio, Patrizia Liguori e Loredana Musolino coordinatori; Pamela Agostino Tesoriere. Il collegio dei revisori è composto da Dominic Anthony Polito, Maria Bizzantini e Giuseppe Zavaglia. Il nuovo organigramma, costituito da membri delle associazioni aderenti, ha tracciato le linee guida per le future attività che saranno sempre di monitoraggio dell’ambiente con particolare attenzione alle acque potabili e di balneazione ma senza trascurare i problemi della depurazione. L’assemblea ha anche deliberato di aderire al contratto di Costa e di Fiume della Locride al cui tavolo tecnico già partecipa e che vede impegnato l’ing. Francesco Salomone. Altra importante iniziativa che vede l’Osservatorio in prima linea è la realizzazione di un progetto proposto ed accolto dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte per il monitoraggio delle fontane site nella giurisdizione dei comuni afferenti al Parco sia per quanto riguarda i parametri radiometrici che per quelli relativi ai metalli pesanti e batteriologici. Questa iniziativa tende ad incoraggiare i cittadini ad attingere l’acqua da bere presso le pubbliche fontane e tralasciare l’uso dell’acquisto di acque imbottigliate con beneficio sia economico che della salute. L’Osservatorio promuoverà assieme ai comuni che ne faranno richiesta la manifestazione denominata “ Acqua in Piazza” con l’intento di riportare la fontana pubblica al centro della piazza che diventa anche occasione di socialità.