A San Luca le Olimpiadi della Legalità: un campo di calcio, i ministri, i cantanti e i magistrati per combattere la ‘ndrangheta [FOTO e VIDEO LIVE]

San Luca (Rc), Olimpiadi della Legalità: un campo di calcio per sconfiggere la ‘ndrangheta. Presenti istituzioni, politici, magistrati, cittadini

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Oggi a San Luca (Rc) si sono svolte le “Olimpiadi della legalità”. Il progetto è finalizzato a sensibilizzare i giovani a temi quali: la legalità, l’uguaglianza e l’educazione sportiva. Presenti: il Dr. Nicola Gratteri Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro, il Dr. Federico Cafiero De Raho Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, la dott.ssa Raffaella Milano di Punto Luce, Illuminiamo il futuro, Save The Children San Luca, il Dr. Roberto De Bella Presidente del Tribunale dei Minorenni di Reggio Calabria, il dr. Rodolfo Palermo Presidente del Tribunale di Locri, Diego Bouchè, Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, il Dr. Mario Oliverio Presidente della Regione Calabria, il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatá, l’On. Giovanni Legnini Vice Presidente del Csm, Mons. Nunzio Galantino, pr. Franco Roberti Procuratore Nazionale Antimafia e antiterrorismo, Dr. Luciano Gerardis Presidente della Corte d’Appello e responsabile progetto “Civitas”, Francesco Nicolò Presidente della Consulta provinciale degli studenti di Reggio Calabria, Dr. Luca Palamara consigliere del Csm, il Dr. Damiano Tommasi Presidente dell’associazione Italiana Calciatori. I lavori sono stati coordinati dal Prefetto della Provincia di Reggio Calabria, Michele di Bari. Oggi infatti sarà consegnato un campo da calcio che vedrà una partita giocata dalla Nazionale di Calcio Magistrati contro la Nazionale di Calcio Cantanti capitanata da Neri Marcorè. La giornata di oggi vede la presenza, non solo delle istituzioni locali, ma anche del governo nazionale con la partecipazione dell’On. Maria Elena Boschi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle pari opportunità.

San Luca (Rc), da Raoul Bova a Clementino: tutti uniti per sconfiggere la ‘ndrangheta alla partita delle Olimpiadi della Legalità [FOTO e INTERVISTE]

E’ una giornata di grande festa in una realtà come quella di S. Luca che negli anni è balzata agli onori di cronaca solo ed esclusivamente per fatti ed eventi legati alla ‘ndrangheta.Oggi scende in campo anche la squadra Stato che ha portato tanti risultati. Questa é terra di ‘ndrangheta ed è per questo che ci siamo riuniti qui. Lo Stato non tollera questa criminalità ed è sceso in campo per questo. Abbiamo però bisogno della collaborazione dei cittadini e soprattutto dei giovani e dei bambini. Tutti dobbiamo collaborare, non c’è più tempo e non possiamo più aspettare”, dichiara Cafiero de Raho. In un territorio martoriato dalla criminalità è essenziale dar vita a manifestazioni del genere. È necessario che questi luoghi siano costantemente attenzionati dalle istituzioni competenti. È necessario il massimo impegno al fine di far rinascere culturalmente questa terra. Per questo motivo la giornata di oggi è carica di speranza, gioia ed emozione. È una giornata di giovani e per i giovani che ha l’obiettivo di formare in loro una coscienza onesta e rispettosa delle regole. Una giornata in cui tutti hanno l’obiettivo di eliminare ogni forma di criminalità. “Quella di oggi non è una semplice giornata, non è una giornata di passerelle. Non tutti i paesi hanno la possibilità di ricevere un campo da calcio. Lo Stato oggi ha voluto dare questa possibilità di crescita. È un piccolo segnale per questa comunità. Adesso tocca a voi cittadini, tocca a voi dimostrare come poter tenere pulito, non vandalizzata e rispettata questa struttura. Poi potremo andare a Roma a chiedere altro! Basta quindi con il vittimismo diamo valore al nostro essere cittadini”, dichiara Nicola Gratteri. “Vorrei ringraziare ciascuno, tutti gli uomini e le donne che lottano e lavorano qui in questo territorio così difficile. Grazie al lavoro di squadra in questi mesi tra tutte le istituzioni abbiamo potuto inaugurare questo stadio. Non ci sono territori a cui lo Stato rinuncia. Lo Stato c’è, le istituzioni ci sono. Noi insieme a voi affrontiamo questo cambiamento, noi insieme a voi superiamo tutte le difficoltà, noi insieme a voi cresciamo e creiamo un Paese delle Pari Opportunità, in cui non esistono più favori e compromessi. È necessario vincere la battaglia contro l’illegalità, contro la precarietà. Siamo qui in campo con voi” conclude l’On. Boschi.

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
Foto StrettoWeb / Simone Pizzi