Sicilia: imponeva il pizzo a chi voleva servirsi dei bagni pubblici, arrestato 64enne

In Sicilia un 64enne romeno aveva ideato un business piuttosto redditizio

chidere soldiSi era inventato un business piuttosto redditizio il romeno 64enne, Ion Baltag, che nella Villa Comunale di Gela imponeva un’ “imposta obbligatoria” ai visitatori che intendevano servirsi dei bagni pubblici.  Il romeno qualche giorno fa si era reso protagonista di una violenta aggressione ai danni di un 80enne, che aveva rifiutato di pagare il pizzo per usufruire dei bagni. Il malcapitato anziano, percosso con un bastone, ha riportato lesioni guaribili entro un mese e la frattura del femore. Di fronte all’inconcepibile imposizione e alla violenza subita dal padre, il figlio dell’ 80enne non ha esitato a segnalare la vicenda agli inquirenti. I militari hanno quindi identificato e fermato il romeno con precedenti penali e lo hanno condotto nel carcere di Balate, con l’accusa lesioni personali e tentata estorsione aggravata.