Reggio Calabria, Confesercenti: “finalmente qualcosa per l’Aeroporto si sta muovendo. Siamo accanto al sindaco”

La Confesercenti di Reggio Calabria si schiera accanto al sindaco nella questione dell’Aeroporto

maltempo-aereo-palermo-decollo-atterraggio-aeroporto-pioggia-640x465“Leggiamo con un profondo senso di rabbia e di costernazione il comunicato del Sindaco Falcomatà in merito alle vicende che vedono protagonista l’Aeroporto dello Stretto, dove il Primo Cittadino di Reggio Calabria si dice disposto a comprare quote azionarie della Sacal di Lamezia Terme. Avremmo sperato che proprio lui, unitamente alle forze economiche ed istituzionali locali, avesse assunto tale iniziativa, allorquando l’Enac aveva lanciato il bando per la costituzione di una nuova società di gestione dell’aeroporto. Nessuno si è mosso: noi compresi. Né ci siamo mossi quando il 6 marzo il Movimento di Cittadinanza Attiva a cui noi, sin dal primo momento, abbiamo aderito, invitava a costituire una nuova società per cercare di inserirci in un eventuale nuovo bando. Ora, si può solo dire che i giochi sono fatti. Ora tutti comprendono, finalmente, quanto sia importante, per il futuro della neonata Città Metropolitana avere un aeroporto attivo e funzionante. Così come importante ed indispensabile sia avere un porto degno di questo nome, una stazione centrale moderna e che possa ospitare i migliori treni in circolazione o non solo gli scarti delle altre regioni e un aeroporto quantomeno funzionante, magari collegati tra loro con una moderna Metropolitana di superficie che copra tutta l’Aerea Metropolitana. Ora non occorre stracciarci ulteriormente le vesti, occorre cercare di salvare il salvabile e di stringerci attorno al Sindaco che ha preso, finalmente, un’iniziativa ferma e coraggiosa. A Roma siamo sicuri non dovrà implorare che Alitalia, che ha Reggio ha sempre fatto ciò che ha voluto, non abbandoni il nostro aeroporto, ma che il Governo Italiano faccia di tutto affinché l’aeroporto non solo rimanga aperto, ma che sia attivo e si assicuri la presenza di altre compagnie, eliminando ogni tipo di restrizioni presenti in modo che cessi il regime di quasi monopolio esercitato da Alitalia. La Confesercenti di Reggio Calabria si schiera dunque al fianco del Sindaco, invitando tutte le istituzioni politico-economiche a fare lo stesso, Camera di Commercio in primis, agendo in sinergia in una battaglia che travalica i ristretti confini provinciali, in una più vasta presa di coscienza del popolo meridionale ormai stanco di piatire le più elementari infrastrutture”.