Reggio Calabria: arrestato il gestore del canile di Mortara, soddisfazione del M5S

canile mortara (12)Il giorno 08.07.2016, a seguito di numerose segnalazioni in merito a presunti maltrattamenti, i Portavoce Parlamentari del #M5S? Paolo Bernini e Federica Dieni, con la collaborazione dell’etologa Dott.ssa Graziana Moretti e del medico veterinario Dott. Pierluigi Castelli, si sono recati presso il canile di Mortara (sito a Pellaro nel Comune di Reggio Calabria),con l’ausilio dei Carabinieri di Pellaro.

“Oggi, con l’arresto del gestore del canile di Mortara per le gravi illeicita’ gestionali e relative all’aggiudicazione del bando, grazie alla nostra ispezione e conseguente denuncia, si restituiscono dignità e rispetto agli animali”- dichiara il Portavoce parlamentare del movimento cinque stelle alla Camera l’On Paolo Bernini che prosegue:”Nonostante le minacce e le evidenti collusioni locali non ci siamo fermati davanti a nulla e, certo che la giustizia farà il suo corso, posso felicemente sostenere che questa è la dimostrazione che si possono e si devono fermare tutti i delinquenti che lucrano sulla pelle di animali innocenti, vittime due volte dell’essere umano. È anche doveroso chiedersi perché di fronte a tante e tali evidenze il canile non sia stato posto immediatamente sotto sequestro, come da me richiesto. I cani che sono morti nel frattempo sono sulla coscienza di chi, fin’ora, seppur informato dei fatti, non ha agito tempestivamente per porre fine ad una serie di reati. Per questo festeggiamo oggi una grande vittoria, grazie al prezioso supporto dell’Avv. Rosaria Loprete, ma dal sapore amaro. Auspico che tutti i lager, anche grazie al nostro lavoro, verrano chiusi per sempre. Questo è il mio impegno, dentro e fuori il Parlamento.”