La primavera è giunta sull’Italia, weekend all’insegna del clima caldo da Nord a Sud

La primavera riscalda i motori: intensa fase calda in arrivo nel weekend sull’Italia da Nord a Sud con picchi fino a 22-24°C

primaveraSono terminati gli effetti di una marginale circolazione un po’ più fredda dai Balcani giunta al Centro-Sud nei giorni scorsi che ha arrecato rovesci sparsi, e delle deboli nevicate a partire dagli 800/1000 metri sui rilievi appenninici. In queste ore il campo di alta pressione azzorriano tenderà ad un graduale rinforzo verso est nord est, in protezione di tutto il Mediterraneo centro-occidentale garantendo giornate calde e soleggiate almeno fino a Domenica. Le temperature aumenteranno nei valori massimi con picchi fino a +22-+24°C al Nord e sulle regioni tirreniche centro-meridionali, ma anche sulla dorsale adriatica le temperature saranno in lieve aumento rispetto a quelle registrate in questi ultimi giorni. (a causa della persistenza dei venti dai quadranti nord-orientali). Dando uno sguardo agli spaghi possiamo notare come la situazione sia tranquilla dal punto di vista meteorologico con l’alta pressione che la fa da padrone e con le temperature sopra la media di oltre 5/7°C. Questa configurazione interesserà il mediterraneo fino a Domenica, successivamente avremo una graduale ritirata verso ovest dell’alta pressione, che tenderà a rinforzarsi in atlantico facendo così affluire infiltrazioni instabili associate ad un aumento delle nubi e un calo delle temperature a partire da nord ovest, e a metà settimana potrà tornare a ripresentarsi qualche pioggia sparsa specie sul settentrione. Ma attenzione perchè i modelli intorno al 27 Marzo iniziano ad intravedere una rimonta africana di matrice sub-tropicale con le temperature che potrebbero arrivare a sfiorare i 25/30 al Centro-Sud, ma su questa possibile ipotesi ci aggiorneremo prossimamente, intanto buone notizie per gli amanti del sole e del caldo. Nel week-end le temperature saranno ancora in aumento regalandoci così assaggi di primavera inoltrata.