“I Giornali di Strada” con l’UCSI Sicilia alla Locanda del Samaritano

DA SIN TERMINI, VIRGILLITO, PAPPALARDO E BUTTIGLIERIA Catania si è svolto sabato 18 marzo l’appuntamento culturale con crediti formativi dedicato ai “Giornali di Strada” e riservato ai giornalisti, nella particolare location della Locanda del Samaritano, di via Montevergine. Il Seminario ha analizzato i Giornali di Strada, con le loro storie, l’identità, i racconti e gli orizzonti futuri di queste straordinarie e poco conosciute realtà editoriali e sociali. L’evento è stato realizzato dall’Ucsi Sicilia  Unione Cattolica Stampa Italiana, con la Locanda del Samaritano e l’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, nell’ambito del piano di Formazione richiesto dall’Ordine dei Giornalisti. Sono intervenuti: Gabriella Virgillito, giornalista:  la quale si è soffermata a far conoscere i giornali di strada, realizzando un excursus storico e geografico delle principali pubblicazioni in Italia e all’estero”, ha concluso la sua esposizione, presentando il giornale di strada etneo “TeleStrada Press” una realtà editoriale poco conosciuta, che tra mille difficoltà da voce agli ultimi. Dopo l’intervento della Virgillito il presidente dell’Ucsi Sicilia Domenico Interdonato, ha salutato i relatori, gli intervenuti e presentato brevemente le attività dell’associazione, con particolare riferimento alla formazione e alla comunicazione, sito web nazionale e pagine social regionali. Don Paolo Buttiglieri, giornalista, Consulente ecclesiastico regionale UCSI ha dedicato il suo argomento al linguaggio dei media in relazione alle fragilità: qual è e quale dovrebbe essere? “Il giornale di strada è una eccezionale lente di ingrandimento sul territorio, sull’uomo, sugli uomini. Gergo, linguaggio, umanità, il trinomio che determina la qualità deontologica del comunicare. Antidoto a pregiudizi, stereotipi, astrazioni e ideologizzazioni di uomini con un nome, un volto e fatti. Imparare a leggere la realtà, e poi scrivere, … quando è necessario. Custodi, pastori-guardiani degli ultimi nella società dello scarto”. Inoltre è seguito l’importante contributo della giornalista Serena Termini, dell’Agenzia Redattore Sociale e corrispondente da Palermo di “TeleStradaPress”, la quale si è soffermata sul modo di fare giornalismo di strada, attento a chi soffre e attento a dare voce al volontariato. Il Seminario è stato moderato da Marco Pappalardo, addetto stampa cattedrale di Catania. Sono seguite le testimonianze e le esperienze dei protagonisti, coinvolti nel progetto “TeleStrada Press” supportati da alcuni contributi video. La conclusione è stata dedicata al dibattito e agli orizzonti futuri dei Giornali di Strada. Presente il presidente provinciale Ucsi di Catania Giuseppe Adernò, il consigliere nazionale e presidente provinciale Ucsi di Siracusa Salvo Di Salvo e il presidente provinciale  emerito di Messina Kriss Lo Prersti.