EccelLeo, visita alla torre di controllo dell’aeroporto di Lamezia organizzata dal Leo Club

EccelLeo, visita alla torre di controllo dell’aeroporto di Lamezia organizzata dal Leo Club

20170316_EccelLeo, visita alla torre di controllo dell’aeroporto di Lamezia organizzata dal Leo Club_03GruppoNell’ambito dei service “EccelLeo” dedicati alla promozione e valorizzazione delle eccellenze locali, si è svolta la mattina di mercoledì 15 marzo una visita presso la torre di controllo dell’Aeroporto Internazionale di Lamezia Terme, organizzata dal Leo Club di Lamezia Valle del Savuto in collaborazione con ENAV, la società che controlla il traffico aereo civile italiano. Presenti alcuni soci ospiti dei due Leo Club di Catanzaro, Host e Rupe Ventosa: il Vicecerimoniere del Distretto Leo 108Ya Francesco Coppoletta, il Delegato d’Area Calabria Andrea Scarpino, Gaetano Stirparo (Leo Club Catanzaro Host), e il Presidente di zona Scolacium Antonio Mazza (Leo Club Catanzaro Rupe Ventosa). Presenti i seguenti soci del club lametino: il Tesoriere Eugenio D’Assisi, il Censore Carmine Villella, il Cerimoniere Annarita Scardamaglia, l’addetto stampa Francesco D’Amico (organizzatore dell’evento) ed Enzo D’Amico. All’evento hanno partecipato sette alunni delle classi quinte del Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” di Lamezia Terme, insieme al pallavolista e appassionato di aviazione Matteo Tarzia. Come ospite d’onore, il Comandante Giovanni Lanza, Post Holder dell’Area di Movimento dello scalo lametino. La visita è iniziata alle 9:30, e dopo la formalizzazione delle documentazioni e dei permessi necessari per l’accesso all’infrastruttura, le principali cariche Leo presenti (Francesco Coppoletta, Andrea Scarpino e Antonio Mazza) hanno preso la parola nella sala riunioni della torre di controllo per spiegare ai presenti la natura dell’associazione Leo, le sue finalità e la tipologia di service portati avanti come appunto “EccelLeo”, un insieme di progetti volti alla valorizzazione delle eccellenze locali. Tutte e tre le cariche hanno ringraziato il Leo Club di Lamezia ed ENAV per l’organizzazione e la promozione attiva dell’evento.

Subito dopo, è iniziato l’intervento di Antonio Travaglione dell’ENAV, responsabile dei servizi aerei per gli aeroporti Lamezia Terme e Crotone, il quale ha illustrato agli ospiti le principali caratteristiche di ENAV e del suo operato su scala internazionale, soffermandosi anche sulle tecnologie utilizzate e sulle prospettive lavorative per il futuro. In particolare, Travaglione ha fatto presente come negli anni la torre abbia accolto controllori di volo in addestramento provenienti da diverse parti d’Italia, tra questi – purtroppo –  pochissimi calabresi e in particolare lametini, un trend che si spera sia destinato a cambiare. E’ stato dedicato spazio alla discussione di alcune metodologie di risposta a situazioni di emergenza, questo anche grazie all’intervento del Comandante Giovanni Lanza, che ha integrato la sua esperienza da pilota di Airbus 320 con il suo operato come Post Holder dello scalo di Lamezia. I soci Leo e gli alunni dello Scientifico sono stati poi divisi in due gruppi che si sono alternati per visitare la sala Meteo e la sala Torre dell’infrastruttura, rispettivamente i centri di monitoraggio delle condizioni meteorologiche e del traffico aereo in arrivo, partenza e in sorvolo. Alcuni controllori di volo hanno mostrato le strumentazioni utilizzate ai visitatori e proprio durante la visita è stato possibile assistere ad alcune movimentazioni di aeromobili e mezzi terrestri in contatto diretto con la torre di controllo. La visita si è conclusa alle ore 13:00, con tanta soddisfazione del responsabile ENAV Antonio Travaglione, il quale ha ringraziato i Leo e gli alunni presenti e auspica la promozione di simili eventi in altre occasioni future. Parole di profonda soddisfazione sono arrivate anche dal Delegato Andrea Scarpino, che subito dopo l’evento ha dichiarato: “Sicuramente un’ottima riuscita. Nel mio ruolo di Delegato d’Area, vorrei complimentarmi con il Leo Club di Lamezia e, nello specifico, col promotore di questo evento, il socio Francesco D’Amico. Ringrazio l’intero club lametino per questa esperienza particolare e vorrei riconoscere pubblicamente che la loro opera di affermazione nel comprensorio di Lamezia Terme sta procedendo benissimo: stanno cogliendo in pieno la nostra idea di essere veramente un secondo braccio dello Stato, ossia essere presenti nel territorio e fare informazione. Ricordo che la nostra associazione non è di pura beneficenza, né di volontariato: uno dei nostri principali compiti è informare, fare informazione. Con l’informazione si fa cultura, si muove il lavoro e si cresce, perché è importante conoscere e far conoscere le eccellenze dei territori, che è proprio quello che è stato fatto dal club di Lamezia in occasione di questo service.” Un ringraziamento particolare per la buona riuscita dell’evento va al dirigente scolastico dell’istituto “Galileo Galilei” di Lamezia Terme, Caterina Calabrese, e alla professoressa Antonella Maione, che hanno creduto nell’iniziativa e reso possibile la partecipazione degli alunni delle classi quinte dell’istituto.