Don Zampaglione sul calcio: “ma è possibile che si giochino le partite anche a Pasqua?”

DON GIOVANNI ZAMPAGLIONESono stati diramati le date e  gli orari delle prossime giornate del calcio italiano . E’ triste  vedere – ci dice  don Giovanni Zampaglione ( appassionato di calcio , gia’ padre spirituale della Reggina calcio ) che non solo si gioca il Sabato santo ( 15 aprile) ma nemmeno il 16 aprile ( Pasqua di Risurrezione) il calcio si ferma.  ”Bisogna ritornare - a mio avviso- continua don Giovanni-  ai veri valori, e fare capire a tutti l’importanza della SACRALITA’ DELLA DOMENICA dove  i cristiani durante questo giorno e gli altri giorni di precetto si astenevano dal dedicarsi al lavoro, lo santificavano, e davano alle loro famiglie  e ai loro parenti il tempo e le attenzioni che difficilmente si possono loro accordare negli altri giorni della settimana.  C’e’ da salvare la…PASQUA- continua don Giovanni Zam paglione e, quindi, mi permetto di dire a tutti ( dirigenti, calciatori, addetti ai lavori, televisioni): “RIPOSATE…ALMENO A PASQUA”. Gia’ il calcio sottrae la domenica al Signore e alle famiglie …..almeno a Pasqua :FERMATEVI!!!  La partita ( Roma-Atalanta 16 aprile , ore 20:45) la si puo’ fare il giorno dopo  altrimenti in tanti direbbero :” Non c’e’ piu’ religione ” ops…Pasqua”.