Visita del comandante generale della guardia di al comando regionale della Calabria

finanza-cosenza-1Oggi, il Comandante Generale della Guardia di Finanza – Generale di Corpo d’Armata Giorgio TOSCHI – ha fatto visita al Comando Regionale Calabria. Nella mattinata, l’Alto Ufficiale, accolto dal Gen. D. Sebastiano GALDINO, Comandante Interregionale dell’Italia Sud Occidentale, e dal Gen. D. Gianluigi MIGLIOLI, Comandante Regionale Calabria, ha incontrato, presso la caserma “P. Laganà” di Catanzaro, una rappresentanza del Personale in servizio presso i Reparti calabri, unitamente ai delegati della rappresentanza militare e ad alcuni membri dell’Associazione Nazionale Finanzieri in congedo di Catanzaro e Lamezia Terme (CZ). Nel corso dell’incontro, il Comandante Regionale, nell’ambito del briefing istituzionale presieduto dal Comandante Generale, ha illustrato la situazione socio-economica del territorio e i più importanti aspetti relativi alla gestione del personale ed alla logistica. Coadiuvato dai Comandanti Provinciali e dal Comandante del Reparto Operativo Aeronavale di Vibo Valentia nonché dagli Ufficiali di Staff, il Generale Miglioli si è poi soffermato sul le principali attività operative svolte dai Reparti dipendenti, con particolare riferimento al contrasto della criminalità organizzata e dell‘evasione, nonché alla tutela della spesa pubblica, facendo il punto sulle più importanti attività investigative concluse ed in corso di esecuzione. Al termine, il Comandante Generale ha espresso parole di apprezzamento per l’impegno e la professionalità con cui, ogni giorno, donne e uomini della Guardia di Finanza calabra si adoperano per la tutela della legalità, come dimostrano i significativi risultati raggiunti sul territorio, anche grazie al dispositivo aereonavale, perfettamente coeso con quello territoriale, che rappresentano il segno tangibile dell’efficacia e delle incredibili potenzialità che il Corpo è in grado di mettere al servizio della collettività. Il Comandante Generale si è poi intrattenuto con le principali Autorità civili, militari e religiose del capoluogo calabrese, prima di recarsi, in conclusione della visita, presso la Tenenza di Soverato.