Stati Uniti: sospeso per 3 mesi l’ingresso da 7 Paesi musulmani

E’ stato sospeso per 3 mesi l’ingresso da 7 Paesi musulmani negli Stati Uniti d’America

Lapresse

Lapresse

Negli Stati Uniti d’America è stato sospeso per 3 mesi l’ingresso da 7 Paesi musulmani, quali: la Siria, la Libia, l’Iran, l’Iraq, la Somalia, il Sudan e lo Yemen. Tagliato di oltre la metà il numero dei rifugiati che gli Usa prevedono di accettare quest’anno, portandolo a 50mila. Dopo i 120 giorni di sospensione dell’ingresso di rifugiati, priorità a quelli appartenenti a minoranze perseguitate per motivi religiosi. “L’ingresso di cittadini e rifugiati siriani” è “dannoso per gli interessi Usa”, dice il presidente nel suo ordine esecutivo.