Scarcerato uno stupratore arrestato a Lipari il 23 marzo

violenza sessualeE’ stato scarcerato Marzak Amine, arrestato dai carabinieri a Lipari lo scorso 23 marzo per violenza sessuale consumata ai danni di una donna del luogo.

I fatti, quel sabato notte, si concentrarono in un brevissimo lasso di tempo. La vittima, una ventenne, stava recandosi da amici: entrata nell’androne del palazzo è stata aggredita dal giovane, che l’ha spinta al muro e l’ha aggredita sessualmente fino a palpeggiarla nelle parti intime. Le urla della giovane hanno allarmato gli amici all’interno e convinto l’aggressore a fuggire.

Avv. Rosa GuglielmoIl ventiquattrenne era stato condannato in primo grado, con rito abbreviato, dal GUP Dott. Gugliotta presso il Tribunale di Barcellona a 2 anni e 8 mesi per violenza sessuale consumata.

A seguito di atto d’appello redatto e presentato dall’Avv. Rosa Guglielmo, difensore di fiducia dell’imputato, la Corte d’Appello di Messina, in parziale riforma della sentenza di primo grado, ha ridotto la pena ad anni 1 e mesi 10 di reclusione, concedendo a Marzak la sospensione condizionale della pena. Per lui si sono aperte le porte del Carcere di Agrigento, dove si trovava ristretto ormai da ben 10 mesi.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...