Sanità in Calabria, Mirabello: “vicini all’80% di copertura del registro tumori”

medico-01“A meno di un anno dall’approvazione in Consiglio regionale della legge n.2 istitutiva del Registro regionale dei Tumori, ci troviamo oggi nelle condizioni di tagliare un traguardo molto importante ed anche impensabile fino a qualche tempo fa: ovvero, la copertura delle registrazioni sull’intero territorio calabrese dell’80 per cento”. E’ quanto afferma il presidente della Commissione Sanita’ di Palazzo Campanella Michele Mirabello, all’esito di una verifica dello stato di attuazione della legge regionale, al centro, tra l’altro, di un intenso confronto e approfondimento con tutti i responsabili dei territori nel corso della seduta dell’organismo tenutasi ieri. “Cio’ potrebbe avvenire – aggiunge Mirabello – nel giro di pochissimi mesi, tenendo conto dei segnali positivi che giungono da piu’ parti: il verosimile accreditamento ufficiale dell’ambito territoriale di Crotone-Cosenza che, proprio ieri, ha chiuso l’ispezione nazionale Airtum ed ancora lo stato di avanzamento per l’ambito di Reggio CALABRIA, dove le procedure di accreditamento al Registro nazionale registrano rilevanti passi in avanti. Tutto questo e’ ancor piu’ significativo se si considera lo stato di partenza che non era certo dei piu’ felici, in quanto a disciplinare la materia era esclusivamente un atto normativo della Giunta regionale del 2010, mentre, addirittura, la passata legislatura si era conclusa con l’approvazione nella Commissione competente di una proposta di raccomandazione mai sottoposta all’esame dell’Aula”.