Reggio Calabria: sabato 28 gennaio sarà presentato il saggio “Zibaldone di Amorosi sensi”

Sabato 28 gennaio sarà presentato a Reggio Calabria il saggio “Zibaldone di Amorosi sensi”

università dante alighieriSabato 28 Gennaio 2017, alle ore 10:00, si svolgerà la presentazione del saggio poetico-filosofico, “ZIBALDONE DI AMOROSI SENSI”, di Salvatore Rabuazzo, che si terrà  presso lAula Magna dell’Università per Stranieri “D. Alighieri” di Reggio Calabria. L’iniziativa è tenuta a battesimo dal Kiwanis Club Reghion 2007, di cui il dottor Rabuazzo è socio onorario, e si avvale della prestigiosa collaborazione dell’Univarsità per Stranieri di Reggio Calabria. Introduce e Modera Giovanni PASQUALINO, Giornalista e Musicologo. Commento critico di: Pino ROTTA Sociologo ed Esperto in comunicazione Renata GOVERNALI, Dirigente Psicologa e Scrittrice. Conclude Salvatore RABUAZZO Autore del saggio filosofico “Zibaldone di amorosi sensi” (Casa editrice Prova d’Autore). Grazie al qualificato commento critico dei relatori, sarà possibile entrare nelle riflessioni dell’Autore in un viaggio affascinante dentro l’Essere, alimentato da pensieri sparsi sull’anima, sui simboli, sul senso della vita… sull’umiltà, sul tempo, sull’amore… dove le vette alte del pensiero si fondono con le suggestioni della poesia. Salvatore Rabuazzo è medico anestetista e rianimatore presso l’ospedale “Cannizzaro” di Catania, sua città natale e dove tuttora vive, è una persona di grande spessore culturale. Nel 1977 ha pubblicato un saggio politico-filosofico su una rivista internazionale di studi filosofici. Studioso di lingua araba e in particolare della Poesia araba in Sicilia,  riceve il Premio Nosside per un suo componimento poetico. Dal 2011 svolge opera di intermediazione culturale tra Oriente e Occidente  battendosi per l’Unione delle Religioni del libro (Cattolica, Musulmana, Ebraica) Nel giugno del 2016 ha pubblicato un testo poetico-filosofico  “Zibaldone di amorosi sensi” ed è stato designato dal presidente del Premio Nosside, Dottor Pasquale Amato, rappresentante del suddetto premio per la regione Sicilia. Uomo di grande sensibilità, è sempre stato vicino ai bisogni dei più deboli, in modo particolare dei bambini, dimostrando di avere un’anima kiwaniana che lo ha contraddistinto nella sua professione e nella sua vita.hion 2007