Reggio Calabria, Ripepi chiede chiarimenti sulla “continuità parlamentare”

ripepiDi seguito l’nterrogazione del 12.01.2017  redatta dal Consigliere Comunale di Reggio Calabria (FdI), dott. Massimo Ripepi e  inviata tramite PEC al Presidente del Consiglio del Comune di Reggio Calabria, con ricevute di avvenuta consegna, per avere chiarimenti sulla richiesta di “continuità territoriale” avanzata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà:

Al Presidente del Consiglio Comunale

OGGETTO:  Chiarimenti sulla richiesta di continuità territoriale.

Premesso che

-      La continuità territoriale è uno strumento legislativo europeo che ha lo scopo di garantire i servizi di trasporto ai cittadini abitanti in regioni disagiate della nazione a cui appartengono. Tali trasporti sono solitamente per via aerea e/o via mare. Normalmente viene bandita una gara europea, pubblicata sulla gazzetta Ufficiale dell’UE, per l’aggiudicazione delle rotte in questione. Tali rotte vengono concesse in esclusiva a chi si aggiudica la gara, in deroga al principio di libero mercato.

-      Al centro delle richieste rivolte dai vertici Alitalia al governo, per superare l’attuale crisi finanziaria, si pone anche l’adozione del regime agevolato della continuità territoriale aerea per le tratte Roma – Reggio Calabria e Milano – Reggio Calabria coincidente altresì con un momento delicato attraversato dalla compagine dei soci.

Considerato che

-      Il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha recentemente dichiarato nella sede della Camera di Commercio durante una conferenza stampa di aver chiesto la continuità territoriale, respingendo l’ipotesi di chiusura delle tratte Alitalia sullo scalo di Reggio Calabria;

-       i collegamenti aerei da e verso la nostra Città rappresentano un tassello fondamentale per la garanzia della continuità territoriale, diritto sancito costituzionalmente che non può essere affrontato esclusivamente sotto il profilo economico. Ci sono questioni sociali che vanno tenute in considerazione, a partire dagli aspetti sanitari e dal diritto alla mobilità delle persone disabili»;

Tutto quanto sopra premesso e considerato,

Interroga il Sindaco per sapere

-      I termini gli atti e  le modalità specifiche attraverso le quali è stata richiesta la continuità territoriale come da Lui dichiarato;

-      quali sono gli esiti di tale richiesta;

-      se esistono previsioni, ed in che termini, di riconoscimento ed approvazione alla richiesta suddetta.

Si richiede risposta scritta.

Il Consigliere Comunale

Massimo Ripepi