Reggio Calabria, Quattrone: “Ripepi ha evitato il sacco della città”

GQuattrone“Si, hai vinto Massimo Ripepi. La scorsa sera, con la tua disarmante verità, con la tua testardaggine, con la tua voglia di difendere e contrattaccare per l’unico scopo -proprio anche della destra politica – ovvero sopra ogni cosa i reggini, con oltre un anno e mezzo di battaglie, comunicati e conferenze stampa, hai aperto una breccia ed evitato “il sacco” della città metropolitana di Reggio Calabria. Progetto che Ernesto Carbone e tutto il PD, avevano architettato dal 2015.  Una sera memorabile in cui, in Consiglio comunale straordinario, il Sindaco e la sua Giunta, ormai politicamente agonizzanti, non hanno fatto altro che ammettere la sconfitta. Uno stesso Sindaco che brancola nel buio, cercando di nascondersi dietro la ricerca dei responsabili del fallimento di Sogas e che si accorge, dopo ben 2 anni e 4 mesi di mandato, che la ricetta per risollevare il Tito Minniti, consiste in: aeroporto strategico e continuità territoriale. Azioni che hai urlato alla città da tempo immemore; due indizi illuminanti per il rilancio del nostro traffico aereo.  Oggi il terzo indizio; la risposta alla tua domanda rivolta a Giunta e sindaco: “cosa ne pensa della società unica per la gestione degli aeroporti calabresi?” a cui risponde, invece, il TAR approvando il ricorso di Sogas e bocciando la società unica. Come diceva Agatha Christie, tre indizi fanno una prova e tu, che ne sei l’artefice, avevi, assieme a noi, ragione. Chissà come si sente oggi il tronista Carbone, dopo aver ricevuto queste tre bordate. Era convinto di aver messo in atto un piano indolore, iniziato a Diamante nell’agosto del 2015 attraverso quelle farneticanti dichiarazioni e adempiuto con la cancellazione del preziosissimo volo per Milano delle 06.30. Volo cancellato e reinserito con la teatralità tipica di Del Rio, del famoso Assessore aggiunto, e del Sindaco e Giunta annessa che hanno mandato a rappresentare in seno Consiglio di Sogas, per la quota parte del Comune, un ragazzino che vende medicine nelle farmacie di papà. Ieri sera, come da citazione del padre della Destra italiana Giorgio Almirante, hai fatto fiorire la verità sulle labbra di un avversario a cui rendiamo l’onore delle armi, come ci compete. La battaglia per Reggio Calabria è appena iniziata e noi non saremo in difesa bensì in attacco contro chiunque voglia depredare e toglierci il diritto del nostro status di città metropolitana, conquistato da chi, come te, ha veramente a cuore la sua e città e la sua gente”. E’ quanto scrive in una nota Giuseppe Quattrone, Vice Coordinatore Provinciale FDI-AN.