Reggio Calabria, la bella storia di Abrahim: al Comune per aiutare i clochard, “è bello dedicarsi agli altri” [INTERVISTA VIDEO]

Senzatetto accolti nella Casa Comunale di Reggio Calabria: Associazioni di Volontariato e Protezione Civile all’opera per aiutarli

immagineEmozionante storia quella di Abrahim, immigrato sbarcato come tanti profughi, al porto di Reggio Calabria solo 6 mesi fa e che da questo pomeriggio è impegnato ad aiutare i senzatetto a Palazzo San Giorgio dopo la lodevole iniziativa del sindaco Giuseppe Falcomatà che ha deciso, viste le gelide temperature che stanno colpendo la città dello Stretto in questi giorni, di aprire la Casa Comunale come alloggio per i senzatetto. Diverse Associazioni di Volontariato e la Protezione Civile stanno supportando i senzatetto e grazie al grande cuore dei cittadini, sono state raccolte tantissime coperte, vestiti e cibo da donare ai meno fortunati.

Ad aiutare nell’accoglienza c’è Abrahim, immigrato di soli 19 anni che è sbarcato al porto di Reggio Calabria il 24 Giugno scorso, ben 6 mesi fa e che oggi sta ricambiando l’aiuto che gli è stato dato nel momento dello sbarco, aiutando chi non ha una casa. Abrahim è molto contento di aiutare chi ha bisogno e afferma che è una bellissima attività aiutare chi non ha la possibilità.