Reggio Calabria, il PCI sul servizio mensa

REFEZIONE SCOLASTICA NELLA SCUOLA ELEMENTARE, BAMBINI SI SERVONO DA SOLI, SELF SERVICE, MENSA SCOLASTICA, SERVITA DALLA DITTA MILANO RISTORAZIONE - MENSA ATT QUERZE  - fotografo: FOTOGRAMMA“Se qualcuno (ormai davvero pochissimi reggini) nutrisse qualche dubbio in merito all’acclarata inadeguatezza del sindaco Falcomatà e della sua sgangherata giunta, da oggi dovrà prendere definitivamente atto di quanto sopra poiché la città è tragicamente nelle mani di nessuno. Come noto, a seguito di una nostra pubblica denuncia inerente la vergognosa decisione della giunta Falcomatà di annullare il servizio mensa in tutte le scuole cittadine, il sindaco comunicò, pubblicamente e con grande evidenza, di avere avocato a sé la questione ai fini della definitiva soluzione. Dopo questo roboante impegno, tutte le scuole della città ricevettero, in data 22.11.2016, la formale comunicazione da parte del comune di Reggio Calabria (che prontamente alleghiamo) con la quale si informavano gli istituti scolastici che in data 16 gennaio 2017 sarebbe partito il servizio di mensa nelle scuole della città. Nonostante l’ inaccettabile ritardo, sembrava che la nostra denuncia, a seguito della quale si accodarono nell’indignazione una lunga serie di soggetti politici e sociali, avesse ottenuto il risultato di smuovere l’amministrazione comunale e di raggiungere il risultato tanto agognato dalle famiglie reggine. Purtroppo, a Reggio Calabria la realtà è spesso tragica e riesce a superare anche la più negativa immaginazione. Infatti, in data odierna, la giunta Falcomatà ha comunicato, senza un briciolo di vergogna, che il servizio mensa e refezione scolastica che doveva iniziare il prossimo 16 gennaio non comincerà neanche in quella data. Insomma, il sindaco Falcomatà, nonostante i reiterati e tanto strombazzati impegni pubblici sulla questione, si è, clamorosamente e per l’ennesima volta, rimangiato la parola data. Come la città ha abbondantemente compreso, Falcomatà sta certificando la sua assoluta inadeguatezza, al pari di tutta la giunta e dei suoi scadenti assessori: un sindaco e una giunta che stanno letteralmente distruggendo la città. L’apertura delle mense scolastiche è un dovere che la giunta Falcomatà sta clamorosamente e volutamente disattendendo. Accanto al danno causato a migliaia e migliaia di famiglie reggine vi è il cinico atteggiamento che, ingiustamente,  punisce i soggetti deboli della società, vale a dire i bimbi e gli scolari che, evidentemente, hanno, per i sedicenti amministratori reggini, il torto di non essere elettori. Però, Falcomatà e la sua giunta dimenticano che i bambini e gli scolari reggini hanno genitori, nonni, zii, fratelli che sono elettori e che, certamente, al momento opportuno si ricorderanno dei pesantissimi danni che gli hanno provocato il sindaco e la sua fallimentare amministrazione comunale. E’ del tutto ovvio che la città meriti ben altro tipo di amministratori e, pertanto, auspichiamo che al più presto si possa chiudere il tremendo odierno incubo rappresentato dalla giunta Falcomatà e dal PD“. E’ quanto scrive in una nota Ivan Tripodi, segretario cittadino PCI Reggio Calabria.

Inizio mensa 16 gennaio