Reggio Calabria, bancarotta fraudolenta: 7 misure cautelari e sequestri per 9 milioni

Reggio Calabria: misure cautelari nei confronti di 7 soggetti per i reati di bancarotta fraudolenta

Finanza Omar PaceLe Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria stanno eseguendo un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dalla sezione G.I.P. del Tribunale di Palmi – su richiesta della Procura della Repubblica – nei confronti di 7 soggetti per i reati di bancarotta fraudolenta, per aver distratto, occultato, dissimulato, distrutto o dissipato in tutto o in parte i beni di una  società, causando un danno di rilevante gravità, ed avendo cagionato con dolo o per effetto di operazioni dolose il fallimento della stessa.

Trattasi, in particolare, di n. 3 misure cautelari degli arresti domiciliari e di n. 4 misure cautelari del divieto di dimora. Inoltre veniva disposto anche il sequestro di nr. 4 società e di conti corrente, riconducibili agli stessi soggetti, per un valore di circa € 9.000.000,00.