Reggio Calabria: armi nascoste in giardino, arrestato

Reggio Calabria: le pistole, i caricatori e le relative munizioni, erano state sotterrate lungo il perimetro del fabbricato perquisito

Finanza Omar PaceI finanzieri del comando provinciale di Reggio Calabria, nell’ambito dell’attività istituzionale di controllo del territorio e nello specifico settore del contrasto alla illecita detenzione di armi, hanno effettuato la perquisizione di un garage e dell’annesso giardino che ha permesso di rinvenire due pistole con matricola punzonata, un’altra pistola ed un fucile a canne parallele mozzate, oltre a complessivi sette caricatori ed il relativo munizionamento.

Le armi, comuni, alterate e da guerra, i rispettivi serbatoi ed il relativo munizionamento, sono state rinvenute a seguito di meticolose ricerche perpetrate anche con l’ausilo delle unità cinofile.

Abilmente occultate, dopo essere state rivestite da più strati ed involucri di cellophane per renderne impermeabile il contenuto, celate all’interno di vari contenitori di plastica, le pistole, i caricatori e le relative munizioni, erano state sotterrate lungo il perimetro del fabbricato. Il fucile, smontato in più parti e le relative munizioni, erano invece custodite all’interno di un tubo di plastica sigillato e celato sotto alcune piastre di marmo.

Dopo aver proceduto al sequestro delle tre pistole, del fucile, dei sette caricatori e delle circa cinquanta munizioni, è stato tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale il soggetto, C.R. classe ’78, ritenuto responsabile della illecita detenzione di armi.

Sono in corso ulteriori accertamenti volti a verificare la provenienza delle armi e se le stesse siano state utilizzate per la commissione di altri fatti illeciti.