Reggio Calabria: 7 arresti per truffa nella Piana

Nella Piana di Gioia Tauro 7 gli arresti in flagranza di reato per furto pluriaggravato di gas e danneggiamento della rete di distribuzione

polizia-notteOggi, il Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, coadiuvato da personale del Comando Polizia Provinciale di Reggio Calabria e con il supporto di tecnici specializzati della società erogatrice “CPL Gas Distribuzione”, ha condotto un’articolata attività di polizia finalizzata al contrasto del fenomeno dei furti di gas metano, attraverso manomissioni ed allacci abusivi alla rete. Gli odierni controlli sono stati predisposti nell’ambito di una più ampia strategia elaborata in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, finalizzata al contrasto, in quel territorio, alle manomissioni ed agli allacci abusivi alla rete del gas metano. Più di 40 sono stati i controlli effettuati nelle abitazioni civili e nelle aziende della zona compresa tra i comuni di Rosarno, Gioia Tauro e San Ferdinando, consentendo l’arresto in flagranza di reato di 7 soggetti per furto pluriaggravato di gas e danneggiamento della rete di distribuzione. Il personale operante ha accertato che i predetti avevano danneggiato le condutture e la rete manomettendo i contatori e cagionando alla società di distribuzione un rilevante danno economico e mettendo a rischio l’incolumità pubblica. Gli arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Palmi, sono stati sottoposti al regime di detenzione domiciliare. L’operazione di oggi è l’esempio di come sempre alta sia l’attenzione contro ogni forma di illegalità diffusa, soprattutto in territori, come la piana di Gioia Tauro, per i quali è necessario un attento e costante monitoraggio a garanzia della sicurezza e della legalità.