Polistena (Rc): “La Bottega del Caffè” in scena all’Auditorium comunale

La Bottega del Caffè in scena all’Auditorium comunale di Polistena, venerdì 27 gennaio 21.30 all’interno della stagione RiPassi Teatrali 2016/2017

bottega del caffèContinua il ripasso dei classici del teatro alla Residenza  “del Bello perduto”, Auditorium comunale di Polistena (RC) con una rielaborazione de “La Bottega del Caffè” di Carlo Goldoni, in scena venerdì 27 gennaio alle 21.30 con la compagnia “La Confraternita del Chianti”. Lo spettacolo è il terzo della stagione “RiPassi Teatrali 2016/2017” curata dalla Compagnia Dracma la cui direzione artistica persegue l’intento di promuovere e far riscoprire al pubblico il puro teatro e di far acquisire maggiore spirito critico. La commedia, prodotta dal Teatro della Cooperativa di Milano, riscritta da Chiara Boscaro e diretta da Marco Di Stefano de “La Confraternita del Chianti” è un testo che a distanza di secoli riesce ancora a parlare al pubblico. La storia è quella di Eugenio, giovane che passa intere notti perdendo tutti i suoi averi (averi della moglie, in effetti) e di Ridolfo, il proprietario de “la bottega del caffè” che fa di tutto per proteggere Eugenio. Attorno a loro, garzoni, mogli, maldicenti, truffatori e donne misteriose rendono la vicenda ricca di colpi di scena, equivoci, battute sagaci e svelamenti.

La compagnia milanese, nella sua rielaborazione, rispetta l’intento di Goldoni e rende la commedia attuale: una videolottery sostituisce le fumose sale da gioco dell’epoca. Ma, ancora più importante, Boscaro e Di Stefano rendono la tragicommedia privata un fatto collettivo: lo spazio teatrale, è una piazza in cui prosperano la maldicenza e il pettegolezzo. Gli stessi autori affermano “Vogliamo tradurre ciò che Goldoni ha scritto per i suoi contemporanei in una lingua che restituisca la tragica ironia dell’autore, il suo umorismo nero, il suo sguardo disincantato. Vogliamo utilizzare tutti i mezzi che un gioco come il teatro ci offre. Ma, come Goldoni, lasciare sempre una porta aperta alla speranza, una possibilità di riscatto” Lo spettacolo ha ricevuto ottime recensioni sulle riviste di teatro più autorevoli (Vincenzo Sardelli – KPL, Maddalena Giovannelli – Hystrio) ed è stato selezionato per il premio Ritorno al Futuro 2015 – Associazione ETRE / Residenza IDRA / C.T.B. Centro Teatrale Bresciano.