‘Ndrangheta: torna on line sito Betuniq.it. Il titolare era stato arrestato

Reggio Calabria, torna on line il sito di scommesse sportive “Betuniq.it”, il cui titolare, Mario Gennaro, oggi collaboratore di giustizia, era stato arrestato nel luglio del 2015 nell’ambito dell’operazione contro la ‘ndrangheta denominata “Gambling”

poker-gioco-online-casino-azzardo-scommesse-225338Torna on line il sito di scommesse sportive “Betuniq.it”, il cui titolare, Mario Gennaro, oggi collaboratore di giustizia, era stato arrestato nel luglio del 2015 nell’ambito dell’operazione contro la ‘ndrangheta denominata “Gambling” condotta nel luglio del 2015 dalla Dda di Reggio Calabria. La riapertura del sito, secondo quanto riferisce Agipronews, e’ stata autorizzata dal pm della Dda Stefano Musolino, titolare dell’inchiesta “Gambling”, e successivamente dal Gip, Barbara, Bennato, in accoglimento dell’istanza presentata da Mario Gennaro, assistito dal suo legale di fiducia, Civita Di Russo. Nel processo scaturito dall’operazione “Gambling”, per Mario Gennaro, accusato di essere stato in rapporti con la cosca di ‘ndrangheta dei Tegano e che oggi vive sotto protezione, e’ stata chiesta la condanna a tre anni di reclusione. Nell’istanza per la riapertura del sito accolta dal Pm e dal Gip, si afferma che “Mario Gennaro e’ oggi un affidabile collaboratore di giustizia che ha rinnegato totalmente le proprie scelte criminali”. Sotto l’aspetto operativo, riferisce ancora Agipronews, Betuniq sara’ gestito in prima persona da Ugo Cifone, ex manager Goldbet e fondatore dell’associazione Acogi, con la diretta collaborazione dello stesso Mario Gennaro.