Messina, Ylenia è incinta: dimessa dall’ospedale andrà in una casa protetta

Ylenia, la ragazza bruciata a Messina, sembra sia al terzo mese di gravidanza

Ylenia-Grazia-Bonavera-e-Alessio-MantineoYlenia Grazia Bonavera, la giovane di 22 anni che sarebbe stata aggredita dall’ex fidanzato, Alessio Mantineo, che le ha gettando addosso della benzina appiccando poi il fuoco, è stata dimessa dal reparto di Chirurgia plastica del Policlinico di Messina. La giovane sara’ ospitata in un luogo protetto: una comunita’ d’assistenza in provincia. Lo rivela la Gazzetta del Sud scrivendo anche che “aspetta un bimbo” e che la “gravidanza e’ giunta quasi al terzo mese”. Mantineo, che si proclama innocente, e’ in carcere, in esecuzione di un’ordinanza del Gip, che ha accolto la richiesta della Procura basata su indagini della squadra mobile della polizia di Stato, con l’accusa di tentativo di omicidio pluriaggravato. Lei continua a difenderlo, sostenendo di essere stata aggredita da uno sconosciuto Intanto in un’intervista a Oggi parla anche la madre della giovane: “Vivo un incubo, ho paura che mia figlia possa mettersi di nuovo nei guai. E poi – aggiunge – mi vergogno. Perche’ la posizione di Ylenia e’ un’offesa per tutte le donne che hanno subito violenza da un uomo e hanno trovato il coraggio di accusarlo”.