Messina: stabiliti i tempi di azione per la messa in sicurezza del Torrente Trapani

Sono stati stabiliti i tempi di azione per la messa in sicurezza del Torrente Trapani a Messina

frana fango torrente trapaniSi è tenuto ieri, mercoledì 4, nella sala Falcone Borsellino di palazzo Zanca, un tavolo tecnico per la messa in sicurezza e la sistemazione dell’assetto idrogeologico del torrente Trapani. La riunione, che segue quelle delle settimane scorse, è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore alle Politiche del Territorio, Sergio De Cola, e dal Consiglio della IV Circoscrizione. L’incontro, cui hanno partecipato i responsabili degli uffici tecnici comunali interessati, una delegazione dei cittadini residenti nei condomini del torrente Trapani, gli amministratori dei condomini e i rappresentanti delle società che hanno realizzato l’intervento, ha avuto come obbiettivo l’individuazione di possibili soluzioni, già in parte individuate, necessarie per ristabilire condizioni di sicurezza della collina e delle abitazioni realizzate. Il tavolo tecnico – con grande soddisfazione di chi vi ha preso parte – ha prodotto iniziative ed azioni condivise che puntano alla risoluzione complessiva del dissesto dell’area. In particolare, la società “Residenza Immobiliare”, in qualità di proprietaria delle aree oggetto del programma costruttivo, darà procura alla “Carmel s.r.l.” per redigere una variante al piano costruttivo originario, eliminando la cause del dissesto idrogeologico attualmente in atto nella zona. Successivamente, dopo avere concertato con gli uffici tecnici comunali le azioni necessarie, il Comune di Messina proporrà all’Autorità Giudiziaria di valutare la possibilità di dissequestro di parte delle aree per potere avviare i lavori previsti per la messa in sicurezza che, se autorizzati, saranno regolati da una nuova convenzione con l’Amministrazione comunale. Il presidente della IV Circoscrizione, Francesco Palano Quero, che ha preso parte all’incontro, ha espresso il suo apprezzamento sottolineando come: “Si stia avviando finalmente il processo di messa in sicurezza e di ripristino delle minime condizioni di vivibilità di quest’area, che è stata da sempre oggetto di interesse amministrativo del Consiglio della IV Circoscrizione, con particolare attenzione da parte del consigliere Maurizio Guanta”, mentre l’assessore De Cola ha evidenziato che: “Lavorando insieme si sono individuate possibili soluzioni che speriamo possano essere autorizzate per arrivare alla messa in sicurezza delle aree. L’azione congiunta del’Amministrazione, delle circoscrizioni e dei cittadini ha portato a concordare una possible linea di azione per la riqualificazione di questa parte della città”. Massima soddisfazione da parte dei cittadini residenti in quest’area, che hanno sottolineato come: “Forse davvero per la prima volta si sta avviando un procedimento essenziale per la sicurezza, dopo anni di battaglie e di momenti di sconforto. Questo tavolo tecnico avvia la messa in sicurezza delle nostre zone. Era ora che qualcuno finalmente prestasse attenzione alle nostre richieste”.