Messina, le parole della madre della ragazza bruciata: “con l’ex avevano un rapporto burrascoso, lui era possessivo”

violenza sessualeMia figlia adesso sta bene, grazie a Dio e’ fuori pericolo, anche se e’ scioccata per quello che e’ successo“. Cosi’ Anna Giorgio, la madre di Ylenia, la 22enne di Messina vittima di una gravissima aggressione. In carcere, sottoposto a fermo, si trova l’ex convivente, Alessio Mantineo, accusato di averle versato benzina e dato fuoco. Dopo la grande paura, adesso che le condizioni di sua figlia stanno migliorando tira un sospiro di sollievo: “Meno male che non ha preso il viso” dice. “Mia figlia non si aspettava una cosa simile – afferma – nessuno se lo aspettava, sono sotto choc anche io, non mi sembra vero, mi sembra un incubo. Mi dispiace tanto per mia figlia, non ho parole, so che stanno indagando”. Parla anche del “rapporto burrascoso” con l’ex fidanzato: “Litigavano sempre piu’ spesso – prosegue – e col passare del tempo si era fatto ancora piu’ possessivo e geloso. Le ripetevo di lasciarlo, ma non si arriva a questo punto, non si fa, si puo’ litigare, ma non fare queste cose terribili“.