Messina, da questo mese cedolino unico per i dipendenti universitari con incarichi presso il Policlinico

policlinico-messina18Dal 24 gennaio circa 900 docenti e ricercatori impiegati sia presso l’Ateneo che presso il Policlinico riceveranno stipendio e indennità in un unico cedolino, evitando successivi conguagli e lungaggini amministrative. Unime è la prima Università italiana ad avere raggiunto questo traguardo, con la collaborazione di Cineca. L’operazione si inserisce in un’ottica di efficientamento e di integrazione di sistemi, grazie a una nuova soluzione che consente l’interazione tra i sistemi di payroll (entrambi Cineca) delle due amministrazioni. La soluzione realizzata – come detto – è la prima in Italia a basarsi interamente su sistemi Cineca e si propone come esempio di quanto l’integrazione dei sistemi informatici e la cooperazione fra pubbliche amministrazioni possano contribuire a semplificare la vita amministrativa del cittadino e a minimizzare le possibilità di errore, a vantaggio anche delle amministrazioni locali e centrali. “L’unificazione dei cedolini – afferma il Commissario straordinario del Policlinico, Giuseppe Laganga – era un’attività richiesta dall’Assessorato regionale già dal 2012. Oggi, questa direzione commissariale e l’Ateneo sono riusciti a raggiungere il traguardo, a favore dei dipendenti. Il Policlinico sarà avvantaggiato anche in termini economici, perché si ridefinisce il rapporto con il Cineca e si riducono le spese, dato che i pagamenti vengono effettuati un’unica volta. È quindi un’operazione che si inquadra pienamente nelle politiche di spending review”.

“Va dato atto – dice la prof. Daniela Rupo, delegato al Bilancio – che il personale coinvolto in questo progetto, dalla Direzione Generale ai funzionari incaricati, ha garantito una risposta adeguata a quanto previsto nel merito dal protocollo d’intesa tra la Regione Siciliana e l’Università degli studi di Messina del 29/0172015, nel rispetto della stretta tempistica programmata. Si è assicurato così il raggiungimento di un obiettivo che altrove non è stato ancora possibile perseguire. L’AOU, in base ad un accordo integrativo con l’Ateneo, garantirà il trasferimento con cadenza mensile delle risorse finanziarie necessarie al pagamento delle competenze a carico del Policlinico ”. “Abbiamo lavorato intensamente ” – afferma David Vannozzi, Direttore Generale del Cineca (il Consorzio Interuniversitario di calcolo con sede a Casalecchio di Reno (Bologna) – per realizzare questa soluzione in brevissimo tempo. È oggi una grande soddisfazione per noi poter dire di aver aperto l’anno con l’attivazione di una integrazione che sostanzia perfettamente la nostra mission: offrire agli Atenei ed alle pubbliche amministrazioni le competenze e i sistemi tecnologici necessari per semplificare i processi amministrativi e renderli digitali, trasparenti, efficienti”.