Messina: “con la mozione di sfiducia diversi consiglieri hanno dimostrato responsabilità verso la città”

Secondo i centri per la Sicilia e Ncd del Comune di Messina la sfiducia al sindaco ha dimostrato come alcuni consiglieri si sentano responsabili nei confronti della città

LaPresse/Carmelo Imbesi

LaPresse/Carmelo Imbesi

 ”Alla fine il buon senso ha prevalso su tutto. Come promotori della mozione di sfiducia al sindaco di Messina, Renato Accorinti, siamo soddisfatti per la possibilità che questa possa essere discussa in Consiglio comunale”. Lo affermano, con una nota congiunta, Mario Rizzo e Daniela Faranda, rispettivamente capogruppo di Centristi per la Sicilia e Ncd al Comune di Messina.  “Ringraziamo i colleghi che, al di là delle appartenenze politiche, hanno sottoscritto il nostro documento – continuano -  condividendo lo spirito e le motivazioni che ci hanno portato a depositare a luglio la mozione di sfiducia, dimostrando serietà e senso di responsabilità verso la città; da oggi- concludono Rizzo e Faranda – seguiremo passo dopo passo l’iter che ne consentirà l’approdo in aula, permettendo cosi al Consiglio di esprimersi in modo inequivocabile”.