Messina, Cacciotto: “pubblica illuminazione inesistente a Bisconte, la ditta “ritira” gli operai..”

I villaggi di Messina  al buio, la nota stampa del consigliere Cacciotto

lido al buio (6)Ci sono paradossi e paradossi, assurdità e assurdità, ma che quella che ormai da diverse settimane si sta consumando a Messina è degna di una nota di rilievo. Stiamo parlando di pubblica illuminazione; diversi villaggi sono al buio, come ad esempio Bisconte così dichiara in una nota il consigliere della Terza Circoscrizione Alessandro Cacciotto.

Continua poi- “Ieri, allertato da alcuni residenti, mi sono recato sui luoghi dove ho potuto appurare che, a differenza di qualche giorno addietro, dove si registrava una situazione di parziale problematica, parte della illuminazione, soprattutto in via Caltanissetta bassa era presente, adesso è invece precipitata. Da circa una settimana tutta la parte interna di Bisconte è spenta. Roba da terzo mondo! Il fatto è ancora più grave se si pensa che l’appalto è stato aggiudicato dalla ditta già a dicembre ma ancora oggi non sarebbe stato firmato.Conclusione: non vi è una ditta che si può occupare di curare gli impianti cittadini anche perché la ditta che si occupava del servizio, a dicembre riconfermatogli, che vanta dei crediti dal Comune, non è più disposta a fare “beneficenza”. Gli operai sarebbero stati invitati a fare rientro alla “base”tenuto conto che nessuno paga.

Dichiara inoltre il consigliere-”Nel frattempo sono i cittadini a pagarne le conseguenze sia perché sono costretti a vivere al buio e con le sole luci di balconi o di giardini, sia perché un quartiere al buio è terreno fertile per episodi di criminalità.Una situazione allarmante sulla quale anche la Terza Circoscrizione si sta battendo avendo già elaborato una proposta di delibera.Non posso però provare un certo sconforto dall’assoluta assenza della parte dirigenziale del competente dipartimento; i cittadini aspettano delle concrete risposte. La pubblica illuminazione è condizione minima per una normale vivibilità.”

Conclude infine-”Il sottoscritto facendosi portavoce dei residenti di Bisconte chiederà audizione al Dirigente Ing. Antonio Amato affinchè faccia chiarezza su una vicenda divenuta assurda; senza dimenticare che in via Caltanissetta a Bisconte, la lunga arteria che taglia il villaggio in due parti, la parte alta è completamente al buio….forse si aspetta ancora il risanamento“.