Messina, assolti due immigrati accusati di essere scafisti. Gli avvocati si riservano di depositare “istanza di riparazione per ingiusta detenzione”

tribunale faldoniSi è svolta ieri mattina al Tribunale di Messina, dinanzi alla II sezione Collegiale Penale, un’udienza relativa al reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Imputati due presunti scafisti che giunsero nella città di Messina con lo sbarco del 29 maggio 2016, Igwe Naetochurwu Emanuel difeso di fiducia dall’Avv. Rosa Guglielmo e Adama Bassel difeso di fiducia dall’Avv. Ilaria Intelisano. I migranti che avevano reso dichiarazioni di colpevolezza, dinanzi alla Polizia Giudiziaria, nei confronti dei due imputati, si sono resi irreperibili, non è stato pertanto possibile procedere alla loro escussione nel contraddittorio tra le parti, rispettando le regole dell’equo processo. I due difensori, nel corso delle udienze, si sono battuti per provare l’innocenza dei due imputati. L’Avv. Guglielmo dichiara: “Sono soddisfatta per questa assoluzione, i due ragazzi non sono altro che vittime dell’organizzazione criminale libica che ad oggi continua a sfruttare le difficoltà della popolazione per un proprio guadagno personale“. I due legali si riservano di depositare istanza di riparazione per ingiusta detenzione in favore dei propri assistiti.