“Memorie”: musica e testimonianze dal lager per non dimenticare, nello spettacolo di Pierpaolo Levi ed Enzo dé Liguoro

memorieLe intramontabili melodie novecentesche di musicisti come Ullmann e Klein, canzoni contemporanee, da Kurt Weill a Bixio, alla Piaf, e le testimonianze dei sopravvissuti al lager, da Primo Levi a Isaac B. Singer, nello spettacolo teatrale “Memorie” con il musicista Pierpaolo Levi e l’attore Enzo dé Liguoro, di scena in Calabria per un lungo tour in scuole, comuni e associazioni. Le testimonianze dell’Olocausto, così sconvolgenti da sembrare irreali, accompagnate da musiche che ricreano il contesto storico ed emotivo dell’epoca in cui prese corpo il folle disegno nazista. Storie di vite umiliate e annientate, di anime lese: ricordare è l’unico modo per costruire un argine contro nuovi e pericolosissimi fenomeni nazionalistici, razzisti e di pulizia etnica non estranei al mondo contemporaneo. “Memorie”, con la forza evocativa delle parole e della musica, pone così l’attenzione sui diritti civili, sui valori assoluti di uguaglianza e libertà, contro ogni discriminazione, contro ogni forma di violenza. Pierpaolo Levi, diplomato al Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano e all’Accademia Filarmonica di Bologna, vincitore di prestigiosi premi internazionali, si esibisce nei maggiori teatri europei. Enzo dè Liguoro, attore e performer riconosciuto a livello europeo, è in teatro con Paolo Sofia, con lo spettacolo “Avvelenati”, e sta per iniziare le riprese del film “Persefone tears”.

“Memorie” sarà il 19 gennaio alla Scuola media musicale “Vitrioli” di Reggio Calabria, con la dirigente Orsola Latella; il 20 al Liceo artistico di Siderno, con la dirigente Giovanna Autelitano; il 21 all’Alberghiero di Locri, dirigente Mariarosaria Russo; il 23 al Liceo Mazzini di Locri, dirigente Francesco Sacco, e alla Scuola media di Roccella Ionica, dirigente Giuliana Fiaschè, con la presenza del Sindaco Giuseppe Certomà; il 24 al Liceo Zaleuco di Locri, dirigente Giuseppe Fazzolari, e alla Scuola media di San Giorgio Morgeto, dirigente Eva Nicolò; il 25 alla Scuola media musicale di Campo Calabro, dirigente Maria Rosa Monterosso, e, per la Notte dei Licei, al Liceo Campanella di Reggio Calabria, dirigente Francesca Arena; il 26 al Liceo Fermi di San’Eufemia d’Aspromonte, dirigente Graziella Ramondino, all’Istituto comprensivo San’Eufemia-Sinopoli-Melicuccà, dirigente Luisa Vitale, e alla Scuola media Visalli, dirigente Maria Daniela Musarella; il 27, giorno ufficiale della memoria, lo spettacolo sarà a Reggio Calabria, all’Istituto magistrale Gullì, dirigente Alessandro De Santi, al Convitto Campanella, dirigente Francesca Arena, e Liceo artistico Preti-Frangipane, dirigente Alvino Barresi: ad aprire la giornata sarà il sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà, insieme ai dirigenti scolastici; il 28 a Cirò Marina: Istituto comprensivo Filottete, dirigente Giuseppe Barberio, Istituto superiore Gangale, dirigente Serafina Rita Anania, Istituto Casopero, dirigente Bombina Carmela Giudice, e incontro con Lions Club Kremisi; il 29 a Sant’Ilario dello Ionio, spettacolo organizzato dalla Pro Loco e dall’amministrazione comunale, con la mostra “Auchwitz, la memoria rende liberi” di Deborah Cartisano, presenti il sindaco Pasquale Brizzi e la presidente della Pro Loco Giovanna Lombardo; il 30 al Liceo Piria di Rosarno, dirigente Mariarosaria Russo, con la presenza del presidente provinciale dell’ANPI Sandro Vitale.