Maxi controlli nel reggino: 5 persone denunciate

carabinieri-foto-repertorioProseguono i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, nonché al contrasto di attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti e alle violazioni della normativa sul controllo delle armi. A tal proposito, negli ultimi giorni, sono stati eseguiti controlli e rastrellamenti nelle aree più  “degradate” di competenza del Gruppo, non omettendo anche una attenta attività di monitoraggio e controllo alla circolazione stradale, che ha visto l’identificazione di 128 persone e di 73 veicoli.

All’esito dei mirati controlli:

-        i Carabinieri della Stazione di Siderno hanno denunciato un 20enne del posto per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope. Lo stesso, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di una busta contenente 37 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, abilmente occultata in una tasca interna del giubbotto. Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro per i successivi accertamenti tossicologici;

-        i Carabinieri della Stazione di Sant’Ilario dello Jonio hanno denunciato un 43enne del posto per violazione di norme in materia di edilizia. L’uomo avrebbe realizzato costruzioni in cemento senza alcun permesso autorizzativo. L’area interessata è stata sottoposta a sequestro;

-        i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. di Locri hanno denunciato un 34enne di Locri per furto di energia elettrica. Lo stesso avrebbe eluso i reali consumi di corrente mediante l’utilizzo di un by-pass al contatore istallato nella sua abitazione. Durante tale controllo è stato sequestrato vario materiale elettrico;

-        i Carabinieri della Stazione di Agnana Calabra hanno denunciato un 55enne di Canolo per ricettazione, porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, inosservanza dei provvedimenti dell’A.G. e violazione alle prescrizioni della detenzione domiciliare. L’uomo, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare, nel corso di una perquisizione locale e personale è stato trovato in possesso di attrezzi agricoli riconducibili a furti perpetrati nei comuni di Agnana e Canolo, nonché di un coltello a serramanico della lunghezza di 20 centimetri, occultato all’interno di una tasca del proprio giubbotto. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

-        i Carabinieri della Stazione di Brancaleone hanno denunciato un 21enne del posto per resistenza a Pubblico Ufficiale e guida in stato di ebbrezza. Lo stesso, alla guida del proprio veicolo, si è sottratto all’alt dei carabinieri impegnati in un posto di blocco, procedendo a velocità non adeguata alle condizioni della strada e terminava la propria corsa fuori strada, dopo avere impattato un palo della pubblica illuminazione, a poche centinaia di metri dal posto di blocco. A seguito di mirati controlli, il giovane è risultato positivo all’alcool test.