Maltempo a Messina: il sindaco apre le porte del Comune ai clochard

palazzo zancaConsiderata l’ondata di gelo il sindaco di Messina Renato Accorinti ha deciso di dare l’opportunita’ a tutte le persone senza tetto, di sostare e dormire momentaneamente nella sede del Comune di Messina, sino a quando le temperature non si alzeranno. La polizia municipale in servizio a Palazzo Zanca accompagnera’ tutti coloro che si presenteranno in uno spazio a loro dedicato.

La nostra amministrazione ha come priorita’ aiutare gli ultimi per questo stiamo accogliendo i clochard al Comune e invito tutti i sindaci in Italia a fare lo stesso vista l’ondata di gelo che sta colpendo il Paese“, ha detto Accorinti. “Questa iniziativa di accogliere i clochard al Comune – aggiunge – oltre che nelle altre strutture che abbiamo creato in citta’ e’ nata ieri quando uscendo dalla messa per l’insediamento dell’arcivescovo sotto il portico ho visto un senzatetto infreddolito, e gli ho detto di entrare al Comune. Lui inizialmente non voleva ma ieri sera c’era tropo freddo ed io ero molto preoccupato. L’ho cosi’ convinto e lui ha preso le sue cose ed e’ stato collocato in uno spazio molto protetto del Comune dove c’e’ anche uno bagno vicino. Gli e’ stato anche dato da mangiare”. “Ho detto ai vigili urbani che – prosegue – se fossero arrivati altri clochard di farli entrare e dare loro le coperte. La Casa di Vincenzo, dove ospitiamo gia’ i clochard era piena e quindi ci siamo resi conto che molti potevano in questi giorni soffrire al freddo. Nei prossimi mesi se troveremo dei fondi finanzieremo la realizzazione di altre strutture per i meno fortunati“.