L’Isis rivendica la strage a Capodanno in discoteca a Istanbul: continua la caccia al killer

Altro che “Felice Anno Nuovo”, Capodanno d’Inferno a Istanbul: terroristi vestiti da Babbo Natale in night club, morti e feriti. L’Isis rivendica

attentatoL’Isis ha rivendicato in un comunicato, tramite la sua agenzia di stampa Amaq, l’attentato al Reina nightclub di Istanbul. Lo riferisce SkyNews. Nell’attentato alla discoteca sono morte 39 persone, di cui 24 stranieri , e altre 70 sono rimaste ferite. Nel comunicato di rivendicazione, l’Isis definisce la Turchia, ”serva della croce”. Intanto continua la caccia al killer che si è dato alla fuga dopo l’attacco. Due quotidiani locali, Hurriyet e Karar, citando fonti anonime, sostengono che l’autore della strage potrebbe essere originario dell’Uzbekistan o Kyrgyzstan. Per la caccia all’uomo sono stati mobilitati migliaia di poliziotti in tutto il Paese.