Lega Pro, caos a Messina. La Curva Sud chiede la cessione delle quote societarie a Stracuzzi: “vada via”

LaPresse/Carmelo Imbesi

LaPresse/Carmelo Imbesi

I gruppi organizzati della curva sud, a seguito della situazione “disperata in cui versa l’ ACR Messina,  chiedono agli attuali soci, che gli stessi cedano incondizionatamente ed a costo zero la totalità delle quote societarie.  È in atto la costituzione di un comitato spontaneo formato dai rappresentanti dei gruppi della sud che, avute le quote, si renderà parte diligente per cercare di trovare figure disposte a sostenere la società e consentire quantomeno il traghettamento fino a fine stagione cercando di salvare il salvabile per poi cercare di programmare.  La mancanza assoluta di prospettiva, la manifesta incapacità gestionale, l’inconsistenza economica e le continue prese in giro dell’attuale proprietà rendono improcrastinabile questa cessione a costo zero.  È palese che la dirigenza tutta per le scellerate scelte gestionali è invisa alla città nella sua interezza, sia la componente sportiva, sia  imprenditoriale che politica. Nessuno è disponibile a dare più credito a questo gruppo. Nessuno fino a quando ci sarà questa gente vorrà investire un solo euro sulla nostra squadra, tranne improponibili soggetti ( vedi Massone) dal passato torbido che farebbero i loro interessi personali.  Rendiamo merito al  lavoro fatto lo scorso anno ma adesso andate via e lasciate la nostra squadra a costo zero. Se le nostre richieste non verranno ascoltate procederemo a  boicottare ogni iniziativa della attuale proprietà disertando, a malincuore, in primis lo stadio e ponendo in essere le iniziative che riterremo opportune.  Andate via  e liberate il Messina”.