Il Mondo Volley Messina centra l’impresa sul campo della capolista Floridia

esultanza derbyIl Mondo Volley Messina torna da Floridia con due punti preziosi non soltanto per la classifica ma sotto il profilo psicologico e della maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Il 3 a 2 maturato con la capolista Virtus ha un peso che va ben oltre il punteggio in se, perché ottenuto contro una delle compagini più accreditate per la vittoria del girone. Una squadra che prima dello scontro diretto aveva collezionato soltanto successi e che continua a guardare tutti dall’alto ma con forse qualche certezza in meno. Il Mondo Volley visto all’opera per atteggiamento in campo, livello di concentrazione e anche gioco espresso ha dimostrato di potere tenere testa a qualsiasi avversario. Giallorossi in campo con la formazione standard che vede Giglio palleggiatore e Billè opposto, Morisciano-De Francesco bande, con Pino e Attinà al centro. Riccardo Germanà svolge come sempre le mansioni di libero. Tra i convocati l’innesto dell’ultima ora rappresentato da Nicola Nicosia, elemento di consolidata classe con alle spalle una lunga militanza in serie C e anche in B2. Il suo apporto tornerà utile nel corso del torneo che si preannuncia interessante.  L’impatto al match da parte del Mondo Volley Messina è perfetto e gli permette di condurre sin dall’avvio (2 a 8). Con un gioco regolare, che parte da una buona fase difensiva e prosegue con servizio e attacco estremamente incisivi, capitan Attinà e compagni tengono saldamente in mano l’inerzia, mantenendo un vantaggio rassicurante per tutto il primo set (6-14, 9-17). Floridia stenta a reagire e la formazione giallorossa conduce in porto la frazione senza troppi patemi sino al 17 a 25 firmato da un servizio vincente di Pino.  Ben più equilibrato si rivela il set successivo, con il Floridia che cresce come rendimento e sa anche ben sfruttare qualche pausa di troppo dei messinesi. I padroni di casa mettono la testa avanti (12-10), raggiungendo un margine di cinque lunghezze (20-15). Tricomi prova dalla panchina a trovare una soluzione al momento positivo dei padroni di casa: l’allenatore cambia la diagonale palleggiatore-opposto (dentro Marino e Nicosia, fuori Giglio e Billè) ma gli effetti sono limitati e Floridia porta a casa il set per 25 a 20. Il Mondo Volley non si abbatte e dal terzo torna a mettere in mostra il suo volto migliore. In campo Tricomi si affida allo schieramento dei set precedenti con la variante dell’impiego di Nicola Nicosia opposto (nel quarto verrà utilizzato in regia). Giallorossi che dettano i tempi e allungano sul +6 (12-18): le distanze tra le due squadre rimangono inalterate per poi allargarsi nella fase finale sino al definitivo 16-25 in favore di De Francesco e soci. L’altalena di emozioni prosegue nel quarto set che vede stavolta il Floridia condurre il gioco e il Mondo che deve inseguire. Nel corso della frazione ha fatto il suo ingresso in campo anche Vittorio Cannavò. L’azione del team ospite è troppo discontinua e i padroni di casa mantengono un consistente vantaggio sino al termine, andando così a impattare sul 2 a 2 nel conteggio dei set. Vibrante e ben giocato da entrambe le squadre si rivela il tie break. Al cambio di campo la Virtus ci va sul +1 (8-7) ma i giochi sono ancora aperti e con un break di 7 punti a 2 la compagine del presidente Billè mette la freccia e si procura quattro match point. Finisce 11 a 15 tra la gioia dei tifosi presenti sugli spalti e dei protagonisti in campo, che scrivono una nuova bella pagina di storia e allungano a sei la striscia vincente in serie C.

Virtus Floridia – Mondo Volley Messina 2-3

(Set:17-25, 25-20, 16-25, 25-14, 11-15)

Virtus Floridia: Pappalardo, Bazzano, Buccheri, Inguanti, Cammarana (K), Pignatello, Bafumo, Germano, Randone, Galvano, Venosa, Martorino (l). All. Italia

Mondo Volley Messina: Pino, Giglio, Marino, Billè M, Nicosia, Attinà (K), Cannavò, Morisciano, De Francesco, Battaglia, Silvestro, Germanà (l). All. Peppe Tricomi

Arbitri: Giulia Privitera ed Alessandra Sozzi.