Il messaggio del vescovo per l’emergenza freddo

freddo“Negli ultimi giorni, la “macchina dell’emergenza neve/freddo” avviata dalla Prefettura attraverso la costituzione di un’Unità di crisi e proseguita con l’assistenza costante al territorio mi offre l’occasione per ringraziare il Prefetto, dott. Michele Di Bari, per l’attenzione alle necessità dei senza tetto e degli ospiti del campo tende di San Ferdinando con la fornitura di 600 sacchi a pelo invernali consegnati tramite don Roberto Meduri, don Pino Demasi e Bartolo Mercuri, in contatto con me sulle operazioni in corso”. Lo afferma in una nota Francesco Milito Vescovo della diocesi Oppido-Palmi.

“L’assistenza, condivisa dalle parrocchie, dalle associazioni e da singoli volontari, è segno che il Natale da poco celebrato è stato incarnato e reso vivo negli atti caritativi di ciascuno. Anche l’agricoltura ne sta risentendo pesantemente, aggravando la già difficile situazione economica della Piana. Oggi inizierà la Peregrinatio Mariae, il cammino della Madre del Signore tra le case e le strade del nostro territorio, come un tempo, sollecita con il suo Figlio, dei bisogni materiali e spirituali del popolo. A Lei affidiamo ogni persona in difficoltà e ogni albero con i suoi frutti. Possa Maria, inondata dalla Luce della Grazia divina, nel gelo delle nostre quotidianità, riscaldare il cuore di ciascuno per irradiare la solidarietà concreta e la speranza nella ripartenza sociale ed economica. Per gli ammalati, le persone sole, le famiglia in gravi difficoltà, gli abbandonati, i disoccupati, i senzatetto, i migranti, gli agricoltori rivolgerò alla Madonna oggi, durante la recita del Santo Rosario, una speciale preghiera, nella riconfermata disponibilità come Chiesa diocesana per possibili aiuti”.