Guerra in Siria: 2.500 miliziani depongono armi

libiaOltre 2.500 miliziani hanno deposto le armi nella valle del fiume Wadi Barada, fonte di acqua per la capitale siriana Damasco: lo afferma il colonnello Aleksandr Blinkov, portavoce del Centro russo per la riconciliazione delle parti belligeranti (un organo del ministero della Difesa di Mosca). ”La popolazione locale sta tornando alla vita pacifica nella valle del fiume Wadi Barada”, ha detto l’ufficiale russo, aggiungendo che “gli irriconciliabili che rifiutano di deporre le armi si stanno spostando nella provincia di Idlib con le loro famiglie”.