Giorno delle Memoria: iniziative a Reggio Calabria

brochure eventi shoah1Per il Giorno della Memoria 2017 il Ministero dell’Interno – Comitato di coordinamento per le Celebrazioni in Ricordo della Shoah e la Prefettura di Reggio Calabria hanno promosso una serie di eventi formativi e celebrativi che si svolgeranno presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Tra le altre manifestazioni, il 24 gennaio alle ore 18.30 viene inaugurata una mostra presso lo spazio espositivo “Piazza Paolo Orsi” del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. L’esposizione si articola in due percorsi distinti. Il primo, 1938-1945. La persecuzione degli Ebrei in Italia è stato realizzato dalla Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC). La mostra ricostruisce, a partire dal 1938, la repressione sempre più intensa che, dalla minorazione dei diritti, culminò nell’arresto, nella deportazione e nello sterminio del Popolo ebraico. Il secondo percorso, Presenza ebraica in Calabria, è stato realizzato dal Dipartimento PAU dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, dall’Archivio di Stato di Reggio Calabria, dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Calabria, e dalla Biblioteca comunale G. De Nava. La mostra rappresenta, a partire dal XX secolo, una Calabria ferita dalla guerra in cui i provvedimenti antisemiti si materializzano quasi esclusivamente nel campo di concentramento per ebrei e prigionieri politici di Ferramonti di Tarsia, in provincia di Cosenza. Questo campo, tuttavia, si caratterizzò per il clima di rispetto nei confronti degli internati, grazie soprattutto all’opera del maresciallo Gaetano Marrari. L’esposizione continua con attestazioni archivistiche, archeologiche e letterarie che ricordano la presenza culturalmente ed economicamente importante degli Ebrei in Calabria che, retrocedendo nel tempo fino alla tarda età angioina ( XIV secolo), giunge sino alle prime attestazioni archeologiche del IV secolo d.C.