Gambarie, inaugurato il nuovo skilift Mare-Neve: “è un giorno importante per il turismo sciistico reggino” [FOTO, VIDEO e INTERVISTE]

Oggi pomeriggio a Gambarie d’Aspromonte l’inaugurazione del nuovo skilift Mare-Neve: il governatore Oliverio ha tagliato il nastro dell’opera

Sciovia Gambarie (57)Si è svolta questo pomeriggio l’inaugurazione dello Skylift della pista sud di Gambarie d’Aspromonte. L’opera era stata fortemente voluta (e finanziata) dall’amministrazione regionale guidata da Giuseppe Scopelliti coadiuvato dall’allora assessore al turismo di Santo Stefano d’Aspromonte ed attuale consigliere regionale Francesco Cannizzaro che destinarono svariati milioni di euro dei fondi Pon 2007-2013 al rilancio del turismo della montagna reggina. Oggi è toccato ai nuovi amministratori, il governatore Mario Oliverio e il sindaco Francesco Malara, inaugurare la prima opera di questo progetto: il nuovo skilift mare-neve della pista Sud di Monte Scirocco. Il vecchio skilift, dove moltissimi bambini impararono a sciare compiendo i primi passi sulla neve di Gambarie negli anni ’60, ’70, ’80 e ’90, era stato dismesso da molti anni. Oggi il taglio del nastro della nuova struttura innovativa e al passo con i tempi. Il Sindaco di Santo Stefano d’Aspromonte Malara ai microfoni di StrettoWeb ha spiegato che: “questo è solo l’inizio, il comprensorio sciistico sarà presto arricchito di nuove opere“. Manca poco, infatti, al completamento anche delle strutture di contorno delle nuove piste (Telese e Nino Martino) con i relativi skilift. Il Governatore Oliverio è raggiante: “questa è un’opera importante, costata 7 milioni di euro e che noi abbiamo trovato già appaltata quando siamo subentrati alla precedente Giunta. Da quando siamo al governo della regione- prosegue- abbiamo cercato di renderne più veloce la costruzione che reputiamo sia fondamentale per il turismo. Tutto ciò consentirà di incrementare la stagione turistica. Sono contento – conclude- che ci sono state punte di 10 mila presente in questo posto bellissimo che è attrattiva non solo per la Calabria ma anche per la Sicilia“.