Fuci Messina, aperte le adesioni all’anno federativo 2016-2017

0-1Cosa lega i messinesi Stefano D’Arrigo (scrittore) e Nuccio Fava (giornalista) ad Aldo Moro, Giorgio La Pira e Sergio Mattarella? Tutti e cinque hanno partecipato in gioventù alle attività della F.U.C.I. (Federazione Universitaria Cattolica Italiana). Intraprendere un cammino di formazione e crescita che coniughi i valori cristiani e l’impegno nella cultura, nell’Università e nel sociale è, in sintesi, l’obiettivo di quella che è, a tutti gli effetti, la più antica associazione studentesca universitaria italiana (nel 2016 ha compiuto 120 anni). Oggi la federazione raccoglie centinaia di studenti nelle principali città universitarie italiane e anche a Messina (dove è presente da 90 anni) si propone a tanti giovani come uno spazio aperto al dialogo e al confronto, avendo come motto “Spirito e mente in movimento”. In questi giorni, anche nel circolo messinese intitolato a Giorgio La Pira, si stanno ultimando le adesioni per l’anno accademico 2016-2017. C’è tempo sino al 28 gennaio per conoscere questa realtà e farne parte. La Fuci si propone agli studenti dell’Università, ma anche a quelli del Conservatorio e dell’Istituto Teologico di Messina. Tra sguardo al passato e fiducia nel futuro, la Fuci aspetta anche quest’anno tanti giovani per vivere insieme un’esperienza unica di amicizia, formazione e crescita. La sfida che si cerca di costruire insieme, ogni giorno, è ambiziosa e allo stesso tempo stimolante, in quanto permette a tante diversità di poter mettersi in gioco, di poter crescere e arricchirsi grazie all’incontro con l’altro. Questo è quello di cui forse oggi si sente più bisogno: pensarci insieme in maniera differente e rivoluzionaria, non avendo paura di andare controcorrente e uscendo da quelli che sono gli stereotipi della società e del sentito dire, tenendo ben presente che nel camminare insieme siamo tutti influenti e influenzati dai passi degli altri. La Federazione, uno dei capisaldi della formazione degli intellettuali cattolici italiani del Novecento, si propone di nuovo, come in passato, luogo di incontro, dibattito e formazione per i giovani universitari. Impegno e ricerca a servizio degli altri. Per far conoscere meglio lo spirito del gruppo, i giovani fucini hanno realizzato un breve “spot”, intitolato “Noi siamo la Fuci”, visualizzabile sul canale youtube e sulla pagina facebook della circolo.